Commenta

A Crema prima vittima
del Coronavirus: era una
paziente oncologica

E’ cremasca la seconda vittima lombarda del Coronavirus. Si tratta di una donna di 68 anni che era già ricoverata nel reparto di Oncologia dell’ospedale di Crema, e quindi con una situazione piuttosto compromessa, risultata positiva al tampone, eseguito dopo il decesso, avvenuto nel primo pomeriggio.

All’ospedale di Cremona i casi confermati sarebbero invece 14, anche se probabilmente ve ne sono altri in fase di conferma. Il numero complessivo potrebbe avvicinarsi alla ventina, per ora, tra cui residenti a Pizzighettone, Sesto Cremonese, Cremona città, Castelverde e Cappella Cantone.  Una situazione che sta diventando sempre più critica, soprattutto per il nosocomio cremonese, dove ormai medici lavorano senza sosta per cercare di accogliere tutti.

© Riproduzione riservata
Commenti