Commenta

Il progetto di rilancio
dell'università, affidato a Rei,
al vaglio della Comm. Garanzia

Il rilancio dell’università di Crema passerà anche da Reindustria, dopo che il Comune ha coinvolto Rei nel progetto di riqualificazione dell’area Pierina – limitrofa ai locali dell’università -.

Reindustria ha partecipato ad un bando di rigenerazione urbana (il Mipim2020) che si svolgerà dal 10 al 13 marzo nella città di Cannes. Una fiera che riunisce gli operatori dell’industria immobiliare internazionale e una vetrina per i progetti che cercano capitali per essere finanziati.

Il progetto di riqualificazione presentato al bando approderà domani sul tavolo della Commissione Garanzia del Comune di Crema. Tale proposta convolge – appunto – anche l’ormai ex università, con anche gli ultimi studenti ormai emigrati a Milano, che si vorrebbe trasformare in un polo di ricerca e formazione.

Un piano certamente strategico, ma che ha fatto storcere il naso ad alcuni consiglieri di minoranza, non tanto per il contenuto, quanto per le modalità con le quali si è svolta la partecipazione. Insomma, non è piaciuto che un progetto tanto strategico non sia passato prima dal Consiglio comunale che, secondo i consiglieri, dovrebbe partecipare alle linee d’indirizzo riguardo il futuro della città.

Alla Commissione prenderà parte l’assessore al Bilancio Cinzia Fontana (che sostituirà il sindaco, assente), Simone Beretta (FI) presidente della commissione e i consiglieri Draghetti (M5s), Agazzi (Lega) e Zucchi (Polo Civico).

© Riproduzione riservata
Commenti