Commenta

'Sicuri nel nido': sinergia
interistituzionale per
il benessere dei piccoli

Un nuovo progetto, dedicato al benessere psicofisco dei bambini all’asilo nido, partirà nel Cremasco. E’ stato infatti finanziato da Regione Lombardia con 7.469 euro (a fronte di 7.500 richiesti)  il piano “Sicuri nel nido”. Il bando prevedeva la realizzazione di progetti di informazione/formazione sia all’interno delle strutture nido e micro-nido, che nel contesto familiare, implementando la capacità degli adulti con ruolo di caregiver di cogliere eventuali segnali di disagio fisico e/o psichico dei bambini da 0 a 3 anni.

La pressentazione del progetto è stata portata avanti dal comune di Crema, quale Ente capofila  (e titolare delle due sedi di asilo nido comunale: sede di via Braguti e sede di via Dante/Pesadori), in partnership con il Consultorio familiare dell’ASST, il Consorzio Arcobaleno (soggetto gestore dell’asilo nido “Girasole” del Comune di Pandino), la Coop. Sociale Filikà (soggetto gestore dell’asilo nido “Il Gomitolo” del Comune di Bagnolo Cremasco), la Coop. Sociale Aurora Domus (soggetto dell’ATS “Impronte Sociali” che gestisce l’asilo nido comunale sede di via Dante/Pesadori in co-progettazione con il Comune di Crema), la Coop. Sociale Cosper (soggetto in convenzione con il Comune di Soncino per la gestione dell’asilo nido comunale), in rete con il Comune di Pandino e il Comune di Soncino.

L’obiettivo generale del progetto cremasco è la formazione e sensibilizzazione delle figure adulte che si occupano di bambini da 0 a 3 anni, sia educatori di servizi per la prima infanzia che familiari, allo scopo di implementare la loro capacità di cogliere precocemente e fronteggiare eventuali segnali di disagio fisico o psichico dei bambini stessi.

“Qui ritroviamo l’importanza del fare rete – ha commentsìato l’assessore al Welfare Michele Gennuso – e di mantenere alta l’attenzione su queste tematiche”.
Il programma si suddividerà in quattro momenti:
– Formazione presso gli asili per implementare le competenze osservative. Si apre con un seminario, rivolto a tutti operatori del distretto (il 22 febbraio dalle 9 alle 12 presso la sala cremonesi) in cui si parlerà del benessere del bambino, condotto da dott.ssa Gambellini specializzata in pedagogia montessoriana.
– Laboratori nei nidi. Un’apertura straordinaria di sabato mattina per far avvicinare i genitori e incrementare la fiducia tra famiglie e servizi.
– Due conferenze-spettacolo (tra aprile e maggio) presso le strutture di Pandino e Soncino, dal titolo “Mi fido di me”.
– 3 appuntamenti specifici rivolti al personale degli asili con le psicologhe del’Asst di Crema.

© Riproduzione riservata
Commenti