Commenta

Carabinieri arrestano cittadino
albanese ricercato e irregolare
sul territorio nazionale

Nella mattinata di mercoledì 12 febbraio i carabinieri di Crema hanno arrestato B.F., 33enne albanese, pregiudicato, in quanto destinatario di un ordine di carcerazione e per rientro illegale nel territorio dello stato.

Il giovane è stato fermato lungo la Rivoltana, intorno alle 23.30 di martedì. Controllato, ha esibito un documento di identità sul quale aveva fatto cambiare le proprie generalità  (pratica consentita dalle Autorità Albanesi) per poter rientrare in Italia cercando di eludere i controlli,  gravato da numerosi pregiudizi sulla normativa degli stupefacenti.

I militari hanno verificato la sua irregolarità sul territorio nazionale dal momento che con un alias risultava già espulso con provvedimento emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Pavia a cui era stata data esecutività accompagnandolo presso l’ufficio di frontiera aerea di Milano Malpensa in data 25 gennaio 2018.

 

Il 33enne è risultato inoltre essere destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 12 febbraio 2020 dalla Procura della Repubblica di Bergamo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti per cui è stato tratto in arresto e accompagnato presso la Casa Circondariale di Cremona a disposizione dell’Autorità Gidiziaria.

In data odierna lo stesso è stato accompagnato presso il Tribunale di Cremona per essere giudicato per il rientro illegale sul territorio nazionale. Il Giudice condannava l’albanese ad un anno di reclusione accordando contestualmente il Nulla Osta all’espulsione.

© Riproduzione riservata
Commenti