Commenta

Il racconto di Fiore Filippaz
e dello storico Tristano Matta
venerdì all’università

Nell’ambito delle iniziative programmate per la ricorrenza del Giorno del ricordo, si terrà venerdì dalle 10,30 alle 12,30 presso l’aula magna del polo universitario di via Bramante, l’incontro con lo storico Tristano Matta, dell’Istituto Regionale Storia Movimento Liberazione Friuli Venezia Giulia e la testimone-esule istriana, Fiore Filippaz. Il seminario è promosso dalla Rete scuole superiori provincia di Cremona (scuola capofila IIS Torriani di Cremona), che da 25 anni porta avanti il progetto Essere cittadini europei – Percorsi per una memoria europea attiva. Il progetto si caratterizza per l’organizzazione del Viaggio della Memoria, al quale negli anni migliaia di giovani della provincia hanno avuto modo di partecipare: da Dachau a Mauthausen, da Natzweiler-Struthof  a Terezin, dalla Risiera di san Sabba a Trieste, alla Foiba di Basovizza ed al Centro profughi di Padriciano, solo alcune delle destinazioni dei viaggi e degli approfondimenti offerti agli studenti nel corso di questi anni.
Il confine orientale e le foibe. Il progetto di quest’anno scolastico, dal titolo “ Lo sterminio degli ebrei in Europa – il ghetto di Terezin, la città di Praga”, culminerà con il viaggio programmato in quei territori nel prossimo mese di aprile. E tra le tappe di avvicinamento e formazione degli alunni, si inserisce anche l’incontro di venerdì in università, che affronterà il tema “1 918 – 1954, il confine orientale, le foibe e l’esodo”. A coordinare i lavori Ilde Bottoli, responsabile del progetto, che stimolerà gli interventi della signora Fiore Filippaz e dello storico Tristiano Matta, torinese di nascita, insegnante, ricercatore di storia contemporanea e direttore della rivista semestrale Qualestoria, dell’Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia.
Le collaborazioni. Le iniziative formative promosse dalla Rete, alla quale aderiscono le scuole superiori della provincia, oltre al sostegno dell’ Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona, da quest’anno si avvalgono della collaborazione della sezione di Cremona – cav. Bruno Villa, dell’ Associazione Nazionale Divisione Acqui, rappresentata da Tiziano Zanisi. L’Associazione fondata nel 1945, che rappresenta e organizza i superstiti dell’eccidio di Cefalonia e Corfù del 1943, con lo scopo di onorarne e ricordarne le vittime.
Le scuole di Crema. Numerosa la platea che sarà presente venerdì mattina in università: di circa 390, la delegazione degli studenti che parteciperanno al Viaggio nella prossima primavera, che  assieme ai loro insegnanti prenderanno posto in aula magna, in rappresentanza degli istituti cittadini coinvolti: Galilei, Munari, Pacioli, Racchetti-da Vinci, Sraffa-Marazzi, Stanga.
Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti