Commenta

Ztl: varchi accesi dal
3 febbraio. Per un mese
la sperimentazione

I varchi elettronici a corona della Zona a Traffico Limitato (il cui regolamento e sue disposizioni sono vigenti dallo scorso 1° dicembre) si accenderanno il prossimo 3 febbraio.

Ricevuto l’ok del Ministero dei Trasporti e portato a compimento il trasferimento informatico dei permessi per residenti e attività economiche e in generale gli aventi diritto, gli occhi elettronici registreranno il passaggio delle targhe dei veicoli nella Ztl della città a partire da un minuto dopo la mezzanotte di lunedì 3 febbraio 2020.

Come previsto dalle stesse regolamentazioni ministeriali per l’adozione di questa tecnologia, ci sarà un mese minimo di sperimentazione durante la quale i varchi registreranno il passaggio delle targhe dei veicoli e il software incrocerà queste informazioni con il database delle varie liste di permessi, ma a differenza di quanto accadrebbe normalmente l’eventuale incoerenza non produrrà una multa.

Questo per esercitare sia il programma che noi”, commenta il comandante della Polizia Locale, Giuliano Semeraro, “e avere un feedback concreto e immediato dello stato di avanzamento del lavoro necessario per una perfetta transizione al nuovo sistema. Il numero di accessi errati ci suggerirà se siamo già a buon punto oppure se è necessario usare tutto il nostro tempo a disposizione per assicurare il miglior funzionamento”.

In caso di reiterati accessi in violazione della Ztl da parte della stessa targa, ad esempio, sarà possibile contattare il proprietario per assicurarsi che sia a conoscenza del regolamento, invitandolo a regolare la sua posizione.

Questi saranno i prossimi passi:

  • Il 27 gennaio i varchi si accenderanno e gli schermi luminosi riporteranno la scritta “ZTL non attiva”. Naturalmente si intendono i varchi, non la Ztl in sé che già vigente (dal 1° dicembre chi violasse il regolamento potrebbe essere multato da un agente, come peraltro accaduto in taluni casi).
  • Il 3 febbraio comparirà la scritta “ZTL attiva” e resterà sempre così poiché l’area è sottoposta al controllo 24 ore su 24, con l’unica eccezione dell’area delimitata da Via Cesare Battisti, Via Frecavalli dal civ.1 al civ.26, Via Cavour dal civ. 47 al suo termine e P.zza Mons. Madeo: dove invece è stato deciso di ridurre dal lunedì al sabato, dalle ore 18:00 alle ore 08:00, restando per la domenica ed i festivi la limitazione h24; in questo caso lo schermo modificherà la propria comunicazione a seconda dell’attività o meno dei varchi rispettando queste peculiari fasce orarie.
  • Ai primi di marzo (la data precisa verrà comunicata in seguito), conclusa la sperimentazione, gli occhi delle telecamere registreranno i passaggi dei veicoli e il programma informatico collegato consentirà al comando di Polizia Locale di gestire in automatico le sanzioni per chi violasse il regolamento a protezione del perimetro.

© Riproduzione riservata
Commenti