Commenta

Parco del Serio:
Concorso fotografico
e programmi futuri

Nei giorni scorsi,Il neo presidente del Parco del SerioBasilio Monaci nella sua prima uscita pubblica ha condotto presso la Rocca di Romano di Lombardia, sede del Parco, la cerimonia di premiazioni del concorso fotografico e video “ Emozioni sul Serio”, dedicato lo scorso anno al tema “ Insetti, vegetazione e flora del Parco”, le cui immagini costituiscono il calendario 2020, ancora disponibile presso gli uffici del Parco e le sedi dei comuni facenti parte. Una premiazione che, complice l’insediamento del nuovo presidente è slittata di qualche settimana rispetto al consueto.
Premio per l’Agraria di s. Maria. Il presidente Monaci, la direttrice Laura Comandulli e i nuovi consiglieri Achille Milesi e Rodolfo Ferrari, hanno premiato i vincitori del concorso: primo premio per “Luppolo“ di Roberto Gramignoli di Ripalta Cremasca, secondo premio, “Come spilli” di Marco Marchetti di Calcinate e terzo per “Il tessitore” di Giuseppe Bianchessi di Offanengo. Miglior video quello di Ugo Panizzoli di Romano di Lombardia, miglior fotografia “Macro” per “Cedronella” di Giovanni Moretti di Crema e miglior scuola, la sede di Crema dell’ Istituto Istruzione Superiore “Stanga” di Cremona, con le immagini della classe 2 G.
Le Guardie Ecologiche Volontarie. Il presidente Monaci ha ringraziato le Guardie Ecologiche Volontarie (Gev), cittadini che scelgono di impegnarsi per la tutela e la valorizzazione del territorio del Parco del Serio, per la loro importante attività di vigilanza ecologica volontaria. Riconoscimenti per due operatori: Natale Pescali per l’attività di educazione ambientale svolta nel corso del 2019 e Isaia Conti, Gev onoraria, per i 30 anni di attività di vigilanza ed educazione ambientale svolta presso il Parco.
Edizione 2020. L’incontro è stato l’occasione per lanciare il tema della prossima edizione di “Emozioni sul Serio”, che sarà dedicato ai luoghi devozionali nel Parco: santuari, monasteri, oratori, chiesette campestri e santelle, a sottolineare la religiosità all’interno del territorio del Parco.
Continuità. Nel suo intervento di saluto il neo presidente Basilio Monaci, ha ricordato l’ottima esperienza di collaborazione con i suoi predecessori Gianfranco Gafforelli e Dimitri Donati, ed i risultati raggiunti, dall’ampliamento del Parco, al completamento della rete ciclabile. Per quanto riguarda il futuro, per la presidenza Monaci si prospetta un programma in continuità con le gestioni precedenti che punta su aspetti quali: la biodiversità, il potenziamento della fruizione pubblica, la prevenzione del dissesto idrogeologico, la valorizzazione del marchio agroalimentare del Parco, la fondamentale collaborazione con il mondo agricolo, la promozione del territorio e l’educazione ambientale, particolarmente caro al neo presidente considerata la trentennale esperienza da docente dell’Istituto Agrario cittadino, nonché direttore dell’azienda agricola “Gallotta di Sotto” e anima della Festa dell’Albero, la cui macchina organizzativa è già partita.
Al termine della mattinata, è stato riproposto ai presenti il filmato “ Il mio amico fiume”, realizzato in occasione dei 30 anni del Parco del Serio, dalle cui immagini si è potuto vedere in che modo le sponde del Serio sono cambiate anche grazie all’azione del Parco.
Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti