Commenta

Ecomostro via Indipendenza:
lavori non ancora partiti.
Si attendono i permessi

Una ferita urbanistica che dura da 15 anni e che non è ancora stata risanata. I lavori per riqualificare l’ecomostro di via Indipendenza non sono ancora partiti.

L’immobile, in disuso e in stato di degrado, è stato acquisito da Gerundo Center srl che, ottenuto la primavera scorsa un cambio di destinazione d’uso, ha già pronto il progetto di recupero per trasformarlo in  un centro commerciale e direzionale. I progettisti sono il designer  Beppe Riboli e  l’architetto Carlo Schira che attendono il via libera per costruire.

Il permesso di riqualificare l’immobile, come fa sapere l’assessore al Bilancio Cinzia Fontana, è stato presentato un mese fa, causa intoppi burocratici. Ora i tecnici comunali stanno eseguendo le verifiche necessarie per le autorizzazioni

Non appena sarà rilasciato il permesso il Comune incasserà gli oneri di urbanizzazione – circa 1 milione di euro – che sono stati messi a bilancio per la fornitura degli arredi del  nuovo asilo nido comunale, per il quale l’Amministrazione sta predisponendo un progetto (anche se l’area su cui si insedierà non è ancora stata individuata).

Intanto la società Gerundo Center srl di Riccardo Denti è pronta, in attesa del via libera per iniziare i lavori.  L’edificio, a 4 piani, ospiterà  un centro commerciale e direzionale con uffici e negozi di vicinato al pianterreno. Nel terreno adiacente sarà realizzato un parcheggio di 80 auto e una  pista ciclopedonale

L’‘auspicio, per il committente, è che il comune termini le verifiche burocratiche entro fine gennaio in modo da poter iniziare i lavori in febbraio.

sg

© Riproduzione riservata
Commenti