Un commento

Videosorveglianza: a Crema
84 telecamere a servizio
della sicurezza dei cittadini

33 nuove telecamere di video sorveglianza in città, che vanno ad aggiungersi alle 35 preesistenti ed implementano così un sistema a servizio della reale sicurezza dei cittadini. Si tratta di un progetto avviato da tempo, da quando la Gei ha acquisito i corpi illuminanti della Enel e li ha sostituiti con i led. All’interno del capitolato era prevista, appunto, l’installazione di nuove telecamere.

L’amministrazione ha scelto di portarle nei quartieri, oltre che nel centro (che già aveva a disposizione diversi ‘occhi’): “L’assessore Bergamaschi e l’allora collega Piloni avevano effettuato numerosi sopralluoghi con la polizia locale – spiega il sindaco Bonaldi – individuando i punti più sensibili della città”. Si tratta di posizionamenti strategici, spesso segnalate per furti di biciclette, abbandono di rifiuti e atti vandalici.

Complessivamente, considerando vecchie e nuove telecamere (68 in tutto), le tre telecamere perimetrali del Mercato Austroungarico e anche i 13 varchi comunali bidirezionali in via di integrazione con Consorzio.it, che hanno telecamere di contesto, si arriva al numero di 84 ‘occhi’ al servizio della città. Il costo complessivo si attesta intorno ai 400mila euro.

“Un investimento”, ha assicurato il comandante della Locale Giuliano Semeraro. “Il sistema offre un valore aggiunto alla sicurezza urbana e ne usufruiscono tutte le forze dell’ordine della città”. Infatti, come spiegato dall’ufficiale Dario Boriani, il sistema è integrato. Inoltre è dotato di punti di ricezione che potranno permetterne l’implementazione in futuro, senza bisogno di stravolgimenti tecnici.

LE TELECAMERE SONO COSI’ SUDDIVISE:
Ombriano Sabbioni = 7
Zona via Lago Gerundo = 2
Centro storico = 5
Porta Nova = 2
Piscina = 1
Via Bramante PIP = 5
San Bernardino = 2
Via Piacenza = 1
Castelnuovo = 2
Stazione – Giardini Porta Serio = 2
Parcheggio Park Hotel = 3
Santa Maria = 1
+ predisposizione per 2 telecamere alle nuove pensiline della stazione autobus
AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Seppe Marin

    E’ segreto di stato, conoscere con quale criterio operano i signori, ad esempio, un numero a caso: X3VTXM… scooter vetusto, con la marmitta ad espansione, con il silenziatore bucato, emittente inquinanti oltre che acustici, ambientali, elevati, brucia olio e benzina malamente, lasciando una scia maleodorante per tutta la città, ma gira giorno e notte indisturbato.