Commenta

Riuso ex tribunale,
per il M5s una vicenda
'grottesca e pasticciata'

Una vicenda “grottesca e pasticciata”. Così il M5s cremasco ha definito la questione del riutilizzo dell’ex tribunale. “La speranza è stata malriposta. Sul Tribunale ora la Bonaldi tenta disperatamente di distribuire le proprie responsabilità con altri diversi soggetti, che nulla hanno a che fare con la strada che questa Giunta ha voluto percorrere e dalla quale ora fatica a venirne a capo”.

Dopo il ritiro da questa operazione, annunciato mezzo stampa, di un soggetto privato, anch’esso operante in ambito sanitario, “dal Sindaco neppure una parola su chi avrebbe dovuto dividersi la locazione con la ASST di circa la metà dell’ex Tribunale. Inoltre, la Società Immobiliare vincitrice del bando, in quanto unico partecipante, aveva prefigurato la possibilità che altre realtà potessero sostituire il precedente Soggetto privato, che si era nel frattempo defilato dal progetto, ma ad oggi non ve n’è alcuna traccia”.

Soo trascorsi 14 mesi: “Ora la ASST vuole giustamente vederci chiaro. Viene il dubbio che l’obiettivo sia quello di far sì che l’ASST acquisisca tutto l’ex Tribunale, finanziando così interamente l’operazione, visto che, dopo il ritiro dell’originario Soggetto privato, pare non esserci alcun’altra disponibilità. Ciò sarebbe uno sperpero inaccettabile di soldi pubblici, soprattutto con un progetto privo di solidi basi per un serio piano energetico e strutturale dell’immobile in questione. In questa matassa da sbrogliare, si dovrebbe riavviare il tutto da capo, con tempi biblici. La Bonaldi faccia autocritica nel riconoscere la sua incapacità di dare ascolto alla Città ed alle richieste realistiche dei cittadini”.

© Riproduzione riservata
Commenti