Commenta

Un albero per ogni nato,
M5s: 'La Giunta non ha
rispettato la Legge'

“Il Comune di Crema in questi ultimi anni non ha rispettato la legge n°10 del 14 gennaio 2013, recante “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani””, che prescrive alcuni importanti obblighi per i Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, tra cui porre a dimora un albero per ogni neonato residente e ciascun minore adottato, entro sei mesi dalla registrazione all’anagrafe, all’interno dei confini comunali. “E’ inutile propagandare iniziative simboliche e di generica sensibilizzazione sul tema: il Comune rispetti una legge vigente e piantumi, anche per gli anni passati, durante i quali non ha rispettato la legge, un albero per ogni bambino nato e che nascerà a Crema. Non lo chiede il M5S Cremasco, ma la legge dello Stato italiano”. Così il portavoce pentastellato Manuel Draghetti, che ha depositato una mozione al riguardo.

Il testo impegna la giunta Bonaldi a mettere in atto tutte le procedure necessarie a rispettare la Legge citata, provvedendo quindi alla piantumazione di un albero per ogni bambino/a nati o adottati nel Comune di Crema a partire dall’anno di inizio mandato e a tenere costantemente aggiornata la commissione preposta sull’avanzamento dell’adesione agli obblighi di Legge.

 

© Riproduzione riservata
Commenti