Commenta

Gelo e ritardi: ennesima
giornata da incubo
per i pendolari cremonesi

Gelo e ritardi: un binomio ormai fin troppo comune per i pendolari cremonesi, che anche nella mattina di giovedì si sono ritrovati a dover fare i conti con i soliti disservizi. Con -3 gradi esterni, le carrozze dei principali convogli dei viaggiatori erano “celle frigorifere”, come le hanno definite gli stessi passeggeri. Ad aggravare la situazione, un guasto agli impianti Rfi che regolano la circolazione ferroviaria nella stazione di Tavazzano, che sta provocando ritardi fino a 30 minuti lungo la linea Milano-Cremona-Mantova.

Non va meglio sulla Cremona-Treviglio, dove sono già annunciate alcune soppressioni: in particolare, oggi non viaggerà il treno 10474 (Cremona-Treviglio delle 12.41). Il tutto si va ad aggiungere a una giornata ancora più difficile, quella di ieri, quando a causa dello sciopero molti treni sono stati soppressi e anche quelli che hanno viaggiato regolarmente hanno accumulato ritardi notevoli.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

© Riproduzione riservata
Commenti