Commenta

Schiamazzi e pregiudicati
tra i clienti: sigilli per 5 giorni
al bar Italia di Soresina

Su ordine del questore di Cremona è stato chiuso per cinque giorni il Bar Italia di Soresina, in attuazione all’articolo 100 del Tulp, a causa dell’abituale frequentazione di pregiudicati e di persone dedite al consumo di bevande alcoliche. Insomma, le motivazioni sono riconducibili alle leggi sulla pubblica sicurezza, che in questo caso risultava messa a rischio. I Carabinieri sono entrati in azione intorno alle 11 della mattina per mettere quindi i sigilli all’attività. Il bar nelle ultime settimane era stato al centro di situazioni di tensione e liti, e più volte i residenti avevano segnalato gli schiamazzi notturni. Il locale, gestito da una donna di nazionalità cinese, è situato proprio nel centro del paese.

© Riproduzione riservata
Commenti