Commenta

Agazzi (Lega) sulla
gestione della piscina:
'Non c'è trasparenza'

Niente controlli e poca trasparenza. E’ la denuncia del consigliere comunale della Lega Andrea Agazzi: “Ho chiesto di visionare, dopo un esposto alla guardia di Finanza per uno scontrino che riportava un importo esente da Iva, una serie di atti e documenti che mi sono giunti in maniera parziale. alcuni – prosegue Agazzi – non mi sono stati forniti, prendendo la scusa della privacy”.

Attacca duramente la Sport Managemet, che dal 2016 ha in gestione l’impianto comunale Bellini “L’Amministrazione deve prendere in mano la situazione. I cittadini stanno pagando mutui per oltre 3 milioni di euro oltre ai 210.000 euro del canone annuo e gli utili se li intasca il privato”. Utili che secondo i calcoli del capogruppo del Carroccio, documenti alla mano, sarebbero di oltre 1 milione in tre anni (ante tasse).

Il contratto con Sport Management sarà valido sino al 2040, “ma così non si può continuare. Il Comune deve guardare al futuro e pensare prima a come mettere SM davanti alle proprie responsabilità e poi, se necessario, aprire un nuovo bando di gara per l’affidamento della gestione”. Inoltre, nonostante la richiesta di Agazzi di conoscere il verbale della verifica effettuata dall’ispettorato del lavoro, non gli è stato comunicato nulla “e non so a chi il Comune continui a versare il canone annuo”. Anche sui contratti dei dipendenti di SM, secondo il consigliere, “manca trasparenza. Ci sono istruttori che svolgono mansioni di pulizia delle vasche”. Buio totale anche per la richiesta di visionare le bollette pagate da SM per acqua e energia elettrica: “Mi è stato detto che sono accordi tra privati, e tali restano”.

“Io resto a disposizione per collaborare con l’Amministrazione al fine di risolvere questa spiacevole situazione, giunta ormai a un punto inaccettabile”, ha concluso Agazzi.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti