Commenta

Liliana Segre è
cittadina onoraria
di Crema

“Sono emozionata e molto orgogliosa. Crema questa sera, attraverso la volontà dei suoi rappresentanti, conferisce la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, superando le divisioni ideologiche, perché si pone in una posizione di condanna di ogni violenza, facendo un atto di fiducia nella democrazia, l’unica via possibile per costruire un futuro comune. Con questo gesto, potente e necessario, Crema prende posizione anche sull’oggi, su quei rigurgiti fascisti, antisemiti, razzisti che ancora qui ed ora sono molto più diffusi e presenti di quanto molti di noi credano. Basta affacciarsi ad un social network per respirare sovente un clima di odio, di livore, di cattiveria, di intolleranza diffusa per le diversità, per etnia, religione, provenienza geografica, colore della pelle, orientamento sessuale.​ Per questo conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre è un gesto importante, da parte nostra. Perché dice da che parte stiamo rispetto al passato ma anche rispetto al presente. Stasera, il nostro gesto, ci avvicina ad una persona mite ma risoluta che, pure sopraffatta dall’abominio, è riuscita a non perdere la fiducia in quella ragione e dunque nella vita stessa.​ Una lezione di fronte alla quale ci inchiniamo, insieme alla nostra comunità”.

Si è espressa così il sindaco Stefania Bonaldi in Consiglio comunale nella serata di lunedì 2 dicembre, riguardo il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz. Un’azione che ha visto l’unanimità dei consiglieri.

 

© Riproduzione riservata
Commenti