Commenta

Treno soppresso e macchinista
'dimenticato'. Altro episodio
assurdo vissuto dai pendolari

Uno stop prima a Capralba, dovo sono stati accumulati 5 minuti di ritardo, poi l’arresto definitivo del convoglio a Casaletto Vaprio. E’ la situazione assurda che si è svolta sotto lo sguardo attonito dei pendolari presenti ieri sera sul trano 10475 (Milano-Cremona).

Oltre la frustrazione per il (solito) ritardo, si è aggiunta l’assenza del capotreno, ‘dimenticato’ dal collega alla stazione di Caravaggio.

A Casaletto il treno è stato definitivamente fermato e soppresso. Dirottati su un altro convoglio – giunto in stazione dopo una decina di minuti – i passeggeri hanno ritrovato il capotreno, recuperato dove era stato lasciato.

© Riproduzione riservata
Commenti