Commenta

Capergnanica:
nominati i piccoli
custodi dell’acqua

Applausi, ritornelli e sostenibilità. Con questa ricetta insegnanti e studenti hanno presentato, a genitori e amministratori, i progetti realizzati nel primo periodo di accoglienza del nuovo anno scolastico, in cui il focus tematico era rappresentato dall’ambiente inquadrato da ogni possibile punto di vista in chiave di rispetto e di sostenibilità. «Questo nell’ambito di una scuola – ha spiegato il prof. Pietro Bacecchi, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Crema 2 – che ha aderito alla Rete delle Green Schools e vuole connotarsi in questo senso come esempio pilota di educazione alla cittadinanza in una accezione globale, compresa la dimensione della ecocompatibilità delle sue prassi».
Si è parlato di ciclo dell’acqua, di utilizzo corretto di quest’ultima, di consumo consapevole e di rispetto per l’ambiente. «L’acqua, cari bambini, è la sostanza che compie il maggior numero di viaggi nel magico mondo della natura». Con questa premessa il presidente di Padania Acque, Claudio Bodini, ha spiegato ai bambini – ma anche ai genitori e nonni presenti – l’importanza di preservare e valorizzare l’oro blu che sgorga dai rubinetti delle nostre case, attraverso i duemila chilometri di tubature della rete pubblica è acqua buona, salutare ed economica. Un viaggio, quello raccontato dal Presidente Bodini, alla scoperta dell’acqua che popola le falde acquifere del nostro territorio che non ha mancato di stimolare curiosità e fantasia nei bambini all’ascolto. La missione che il gestore del servizio idrico integrato della provincia sta portando avanti da tempo è, infatti, quella di spiegare alle nuove generazioni come sia possibile «salvare il nostro ambiente cambiando le nostre abitudini. E voi bambini – ha continuato il presidente Bodini – siete i principali testimonial di questa rivoluzione plastic free».
Ad affiancare studenti e insegnanti nel processo di trasformazione del plesso di Capergnanica in Green School, l’amministrazione comunale che, con l’inizio del nuovo anno scolastico, ha installato un erogatore d’acqua nella mensa della scuola così da ridurre l’utilizzo di plastica usa e getta. «La collaborazione di Padania Acque, la disponibilità dell’azienda Sodexo, che ha messo a disposizione l’erogatore di acqua per la mensa, e la scrupolosità delle maestre della scuola primaria che hanno sviluppato interessantissimi progetti con i bambini sono stati preziosi – se non indispensabili – per il raggiungimento di un importante obiettivo – ha precisato l’assessore all’istruzione, Claudio Tiraboschi – che era nei programmi dell’Amministrazione comunale di Capergnanica, ma anche nei desideri del consiglio comunale dei ragazzi: eliminare la plastica “usa e getta”.
Ospite speciale di ieri mattinata all’insegna di buone pratiche ecologiche, Glu Glu, la mascotte di Padania Acque, che ha regalato a tutti i bimbi presenti – e ai loro insegnanti – “Goccia”, la borraccia simbolo del gestore del servizio idrico che rappresenta un passaggio chiave per ridurre l’inquinamento. «Da Padania Acque e dai bambini – ha concluso il dirigente scolastico – è arrivato oggi un messaggio di speranza, una volta tanto non un messaggio in bottiglia, ma in una semplice borraccia in tritan».

© Riproduzione riservata
Commenti