Commenta

Mobilità sostenibile:
le proposte di 'Cremamica'
sulle piste ciclabili

Crema, in termini di mobilità sostenibile, è a un buon lievllo, ma potrebbe fare di più. E’ quanto sostiene l’associazione Cremamica, costituita da giovani ragazzi con lo scopo di migliorare la vivibilità della città.

Hanno presentato questa mattina all’Amministrazione il progetto “CremabyBike”, nel quale si sottolineano alcune criticità della rete ciclabile attuale (segnaletica mancante e/o punti pericolosi) ma anche proposto idee per la mobilità dolce, affinché la bicicletta possa diventare “il mezzo di trasporto quotidiano dei cremaschi”.

“Riconosciamo che Crema abbia investito molto sulla mobilità sostenibile – hanno detto i ragazzi – con la realizzazione di ciclabili urbane ed extraurbane”. Gli amministratori presenti, Fontana (Urbanistica) e Gramignoli (Ambiente) hanno raccolto di buon grado le suggestioni dell’associazione. ù

Il dialogo tra Cremamica e l’ente comunale resta dunque aperto e propositivo, al fine di collegare tutte le piste ciclabili preesistenti e mettere in sicurezza gli attraversamenti e gli innesti.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti