Commenta

Draghetti (M5s),
considerazioni sulla nuova
Ztl: 'Continuerò a vigliare'

“Qualche giorno fa, come Portavoce del M5S CREMASCO ho suggerito all’Amministrazione Comunale di Crema di avviare la sperimentazione, a telecamere spente, della Zona a traffico limitato (ZTL), in modo che i Cittadini potessero acquisire la necessaria dimestichezza con le nuove regole viabilistiche. Proprio a questo riguardo, la Giunta di Crema ha deciso di dare inizio ad una graduale attuazione del nuovo assetto della viabilità del centro storico. Come ho già avuto modo di ribadire, ritengo che l’avvio del nuovo sistema viabilistico richieda necessariamente e prioritariamente la rimozione di tutta la segnaletica verticale (e non è poca!) di area pedonale (AP) che, in quanto tale, è in palese contrasto con la cartellonistica di ZTL, entrambe posizionate all’interno dello stesso comparto. Tale commistione, se non eliminata in maniera puntuale e tempestiva, finirebbe, anche in questa fase di sperimentazione, per acuire e perpetuare, come è già recentemente accaduto, il disorientamento e la confusione dei Cittadini. Altrettanto necessaria, è la messa a punto di un’efficace e tangibile organizzazione degli uffici incaricati di rilasciare o di rinnovare i permessi di accesso alla ZTL, in modo da evitare che il passaggio dal vecchio al nuovo sistema si traduca in inutili ed ingiuste vessazioni, anche di carattere economico, a danno dei Cittadini. Da parte mia, continuerò a seguire tutti i passaggi di attuazione della ZTL, consapevole che molte delle criticità, prospettate all’Amministrazione, ma da questa sottovalutate, non tarderanno ad emergere”

© Riproduzione riservata
Commenti