Un commento

Beatificazione padre
Cremonesi: il sindaco ha
accolto la delegazione

Questa mattina il sindaco Stefania Bonaldi, con alcuni amministratori cittadini, ha accolto in Sala Ricevimenti  la delegazione giunta a Crema per le celebrazioni della beatificazione di Padre Alfredo Cremonesi.

Nel proprio discorso il primo cittadino ha sottolineato come “tutti viaggiamo. Noi occidentali per piacere, qualche volta per lavoro, gli altri per disperazione, eppure questi movimenti continui, come aghi che rammendano il mondo, rendono tutto diverso da com’era prima. Ai viaggi dobbiamo la vita, l’allargamento degli spazi, soprattutto quando esseri umani più audaci degli altri si avventurano dove altri non avevano osato. Gli esploratori o i missionari. C’è sempre un viaggio alla radice di ogni progresso. Ma purtroppo non c’è solo progresso. La madre che è in me non riesce a perdonarsi quell’immagine, un’altra madre abbracciata al suo bambino in fondo al mare, sprofondati mentre facevano, all’incontrario, il viaggio di Padre Alfredo: dal mondo della disperazione a quello della speranza. Mi chiedo come abbiamo potuto, soprattutto con quale pretesa, penso a chi ha eretto muri ed invocato i respingimenti pretendendo di farlo in difesa delle nostre radici cristiane, che, se ci fossero davvero, dovrebbero essere le prime a scuoterci e impedirci di dormire la notte, di fronte a questo dramma.
In quest’ansia di viaggiare, di avvicinarsi ai lontani, di rammendare il mondo, sta il segreto di questa beatificazione. Noi cremaschi, senza averne merito, oggi godiamo questa sublime promozione di un nostro figlio, che ora ci diventa anche padre, e ci permettiamo di affidare a lui tutti coloro che viaggiano, soprattutto coloro che sperano in una vita migliore e che vorrebbero vedere in noi, nei nostri comportamenti, lo specchio di quell’ineffabile “buona notizia” che ha spinto Padre Alfredo a viaggiare per portarla a loro. Grazie davvero per il vostro impegno che ha permesso di fare conoscere e valorizzare, arrivando alla beatificazione, la figura di Padre Cremonesi, consegnando alla nostra Comunità un esempio limpido ed un modello per tutti noi”.

Al termine ha preso parola il cardinale Angelo Becciu, che ha ringraziato per l’accoglienza e, rifacendosi al discorso del sindaco, ha detto: “Viaggiamo con una meta. Per i cristiani è il Paradiso. Vogliamo arrivarci prendendoci per mano, senza escludere nessuno”.

Ospiti in Sala dei Ricevimenti:

  • Angelo Becciu – Prefetto Congregazione Cause dei Santi (Rappresentante di Papa Francesco)
  • Carmelo Pellegrino – Promotore della fede
  • mons Daniele Gianotti – Vescovo di Crema
  • Isaac Danu – Vescovo di Toungoo (Myanmar)
  • Htoo Saw William, Maung Saw Win, Aung Soe Linn – Delegazione della diocesi di Toungoo (Myanmar)
  • don Maurizio Vailati – Vicario Generale della diocesi di Crema
  • don Giuseppe Pagliari – Promotore di Giustizia della causa di Beatificazione
  • Oscar Cantoni – Vescovo di Como

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Seba

    Che bel convegno di globalcattocomunistiradicalchic. Andate un po’ tra la gente comune nei vostri paesi al l posto di rinchiudervi nelle sontuose parrocchie o far finta di far del bene al estero