Commenta

Sorgerà a Crema il 'Bosco del
Tempo'. Sinergia tra comuni
virtuosi e amministrazione

Nasceranno prossimamente a Crema due boschetti, con alberi autoctoni e da frutto, grazie alla collaborazione tra Comune e Associazione Comuni Virtuosi. La collocazione delle nuove aree verdi non è ancora stabilita, ma gli Uffici stanno valutando la posizione migliore. “Cercheremo di tenerli opposti, in modo da servire due zone differenti della città”, ha annunciato Matteo Gramignoli, assessore all’Ambiente.

Il ‘Bosco del Tempo’, questa la denominazione del progetto, nasce come idea nel 2017 ed il primo ad essere stato inaugurato è quello di Colorno, in provincia di Parma. Come spiegato dall’Associazione Comuni Virtuosi “Colorno rappresenta il progetto pilota di un’idea che speriamo possa attecchire altrove. Vorremmo infatti che tutti i comuni virtuosi della rete (oltre 120 enti locali in tutta Italia) e non solo facessero proprio questo modello per replicarlo nella propria comunità. E’ allo studio la programmazione di un’APP in grado di consentire a chiunque di adottare o regalare un albero, che sarà piantato a donazione avvenuta. A tal proposito è stata ideata una campagna educativa ad hoc finalizzata a far conoscere il progetto”.

L’adesione al Bosco del Tempo è stata deliberata nella Giunta di lunedì 7 ottobre. Le risorse comunali (già disponibili) ammontano a circa 80mila euro e l’assessore Gramignoli ha dichiarato di voler provare “già quest’anno ad avviare il progetto. Altrimenti passeremo all’anno prossimo”.

Nel frattempo, per la tanto discussa via Bacchetta, si stanno scegliendo in questi giorni le essenze da piantumare in sostituzione dei bagolari ammalorati tagliati in primavera. “Tutte queste iniziative sono la prova che questa Amministrazione è amica dell’ambiente”.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti