Commenta

A San Carlo tutti in
campo per ricordare
Pier Boschiroli

Chissà cosa penserà il Pier, che s’è goduto ogni azione dall’alto, di quel bimbo di 9 anni che ha ‘dato la paga’ ai suoi ragazzi. Per il quarto anno dalla scomparsa di Piergiorgio Boschiroli, i figli Michele e Cristina hanno organizzato la partita in ricordo del papà.

Il match si è svolto sul campo dell’oratorio di San Carlo, dove Pier ha allenato tanto bambini, ormai adulti, alcuni genitori a loro volta. Di nuovo, la squadra viola e quella bianca – a sottolineare il tifo di Pier per la Fiorentina – si sono date appuntamento sul rettangolo verde. E se Michele resta a bocca asciutta, Cristina si riconferma con un gol di rapina sottoporta. Ma è Gabriele, 9 anni, che porta la squadra di Michele alla vittoria, segnando tre reti e guadagnandosi il titolo di ‘bomber’.

Al termine, tutti a brindare al Pier, con gli amici – che hanno appeso le foto ricordo alla rete del campo – con i ragazzi che ha allenato, con la famiglia che lo sente sempre vicino. “E’ sempre un bel momento – ha detto il figlio Michele – una giornata che ci ricorda i vecchi tempi, quando il quartiere era un po’ più vivo e noi molto più giovani. E’ appagante pensare che mio padre riesca ancora, anche da lassù, ad aggregare le persone. Aspettiamo ancora tutti per la quinta edizione”.

Gli anni passano, questo è certo. Ma l’affetto, quello no.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti