Commenta

Agraria:
la vendemmia
alla ‘Gallotta’

Tempo di vendemmia all’azienda agricola dell’Istituto Agrario “Stanga” di viale santa Maria: studenti e docenti sono impegnati nella struttura dell’azienda agricola “Gallotta di Sotto”, nelle diverse fasi che porteranno in primavera all’imbottigliamento del vino prodotto con le uve coltivate in azienda.
A dirigere i lavori il direttore Basilio Monaci, coadiuvato in classe e in azienda dai docenti Ausilia Bianchessi, Italo Buzzi Attilio Maccoppi ( in procinto di diventare dirigente scolastico, avendo completato positivamente le prove del concorso per presidi lo scorso anno, che allo Stanga ha già visto un’altra docente lasciare l’Istituto per diventare preside: Ilaria Andreoni neo dirigente all’IC di Sergnano ndr). Degno di menzione l’impegno del personale Ata, dal tecnico Chiara Ogliari, ai collaboratori alla Gallotta, Carmelo Aramini Giuliana Scaccia.
Il vigneto didattico. Gli studenti delle classi quarte e quinte dell’indirizzo tecnico e professionale, già lo scorso anno hanno affrontato gli argomenti legati alla viticoltura, perfezionando successivamente le conoscenze in ambito enologico, con la trasformazione del prodotto finale. “Da circa 10 anni la Gallotta ha avviato un piccolo vigneto didattico – dice Basilio Monaci – che presenta quali varietà di bianco, Riesling e Sauvignon, mentre per i rossi, Merlot e Lambrusco, e quest’anno abbiamo un’ottima uva”. Sono stati circa 5 i quintali di uva bianca raccolti alla Gallotta e 10 di uva rossa, oltre ad un po’ di uva da tavola, nelle varianti bianca e rossa.
Le fasi. Raccolta, pigiadiraspatura con macchinari a disposizione della scuola, fermentazione tumultuosa per circa 4-6 giorni, torchiatura delle vinacce e messa del prodotto nelle botti cd “tino semprepieno” in acciao inox. Queste le fasi della vendemmia che ragazzi e docenti dello Stanga stanno completando in azienda, ma il percorso che dall’uva porterà al vino è ancora lungo: “Dopo la vendemmia, nel corso dell’anno scolastico sono necessari i travasi e le filtrazioni fino a maggio, quando poi si procederà all’imbottigliamento, che porterà il vino prodotto a scopo didattico dalla nostra scuola, sulle tavole di chi vorrà degustarlo”. A supportare gli studenti nella conoscenza dell’arte di vinificare, Marco Galbignani, giovane cremonese di san Martino in Beliseto, che oltre a gestire la propria cantina di famiglia, assolve la funzione di guida tecnica, sia in vigneto che in cantina.
Domenica la ‘Giornata ecologia’. Lo Stanga parteciperà domenica alla giornata ecologica dedicata alla mobilità sostenibile, promossa tra gli altri, dall’assessorato all’ambiente del comune, perché aggiunge Monaci, “come scuola agraria ci sentiamo chiamati in prima linea quando si parla di ambiente, come testimonia il nostro impegno nell’organizzazione della Festa dell’albero, che per la prossima primavera si concentrerà sul tema “ L’albero, prezioso amico del clima”. Domenica chi lo vorrà, potrà fermarsi allo stand dell’Agraria, che sarà presente in piazza Duomo, con le vecchie varietà di farine da polenta, zucche, miele. Non ci saranno i pomodori coltivati alla Gallotta, ma un altro grande obiettivo è stato raggiunto nelle scorse settimane, perché in azienda sono stati prodotti circa 6 quintali di pomodori da salsa, raccolti e inviati ad una ditta di conserve che si occuperà della lavorazione.
Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti