Commenta

Il 14 e 15 settembre
torna a Crema
'Invasioni Botaniche'

Anche quest’anno il centro storico di Crema si trasformerà in un giardino fiorito. A grande richiesta, dopo il successo della passata edizione e gli apprezzamenti da parte della cittadinanza e degli operatori commerciali, torna in città Crema in una notte – Invasioni Botaniche, manifestazione organizzata da Sistema Impresa – Asvicom Cremona in partnership con PubliA.

La novità di quest’anno è che la Polizia di Stato ha scelto Crema in una notte – Invasioni Botaniche per presenziare con uno stand che promuove la campagna “Questo non è amore” finalizzata ad informare e sensibilizzare il grande pubblico circa tematiche purtroppo sempre più diffuse: la violenza di genere. Scopo del progetto “Questo non è amore” è quello di superare gli stereotipi e i pregiudizi per diffondere una nuova cultura di genere e aiutare le vittime, donne soprattutto, a vincere la paura rompendo la rete di isolamento e vergogna cui sono soggette. Lo stand sarà in piazza Duomo sabato mattina dalle 8.30 alle 12.30.

Crema in una notte – Invasioni botaniche si terrà sabato 14 e domenica 15 settembre a Crema.

Gli espositori si collocheranno soprattutto in via XX Settembre e in Piazza Duomo. Sempre nella piazza principale troveranno spazio anche stand di alto artigianato, installazioni floreali, espositori degli sponsor che contribuiscono al sostegno della manifestazione e uno stand della Questura di Cremona che sarà presente con uno stand informativo e di sensibilizzazione sul tema del contrato alla violenza sulle donne.  Via Mazzini sarà allestita con una coreografia che introduce l’esposizione floreale e i visitatori saranno accompagnati a visitare gli stand da spettacoli di giocoleria itineranti.

Naturalmente è coinvolto nella parte scenografica anche il tessuto commerciale locale: negozi e pubblici esercizi riceveranno locandine e piante per addobbare le loro vetrine.

«Manifestazioni come questa rendono attrattiva la città» specifica Berlino Tazza, presidente di Asvicom. «Con la solita accortezza abbiamo costruito un evento per vivacizzare il centro storico coinvolgendo le aree di pregio del nostro salotto cittadino rendendo disponibili i parcheggi centrali distribuendo colorate e profumate bancarelle di fiori e di alto artigianato rendendo ancor più piacevole una passeggiata tra le belle vie del nostro centro storico. Siamo convinti di incrementare il lavoro dei nostri commercianti, che saranno chiamati a collaborare all’evento allestendo vetrine a tema, e dei nostri pubblici esercizi che, soprattutto nell’orario serale, potranno allargare il plateatico e intrattenere i visitatori».

© Riproduzione riservata
Commenti