Commenta

Giornata mondiale
dell'Alzheimer:
un incontro per riflettere

Sabato 21 settembre ricorre la XXVI giornata mondiale per la sensibilizzazione sulla malattia di Alzheimer. Una patologia che riveste una incidenza sempre più significativa, con noti riflessi non solo sui malati, ma anche su tutta la rete dei loro familiari e caregivers.

La Fondazione Benefattori Cremaschi è riconosciuta come un polo di eccellenza nella cura ed assistenza ai malati di Alzheimer e alle loro famiglie e questa consapevolezza ha generato la volontà di stringere un patto ancora più forte con il Comune di Crema e la Comunità cittadina, per rendere la città, insieme a tutti coloro che la abitano e la vivono, realmente amica dell’Alzheimer e delle persone che ne vengono colpite.

Il 21 settembre sarà quindi occasione per tornare a sensibilizzare i cremaschi sulla malattia di Alzheimer con una iniziativa dedicata: un aperitivo alle ore 18, presso il Parco Bonaldi ed un prezioso e qualificato contributo del prof. Marco Trabucchi in merito all’importanza di creare nella comunità civile la capacità di accogliere, integrare e sostenere i malati e le loro famiglie.

Al contempo, l’iniziativa sarà anche il momento per una presentazione ufficiale del progetto “Crema città amica dell’Alzheimer”, un’alleanza suggellata fra FBC, Comune di Crema, AIMA Crema, ASST, che vedrà la formalizzazione anche in apposita convenzione fra i vari enti.

Un percorso educativo di tutta la città, che intende spingere la propria azione in modo capillare nei tanti mondi che popolano la nostra Comunità, con l’obiettivo di lasciare meno soli i malati di Alzheimer e le loro famiglie. Perché “condividere” è già un primo, importante passo per agire sul fronte della cura.

In caso di maltempo l’iniziativa si terrà nella sala del Parco Bonaldi.

© Riproduzione riservata
Commenti