Cronaca
Commenta

Droga, morta la 37enne ricoverata per overdose Caccia allo spacciatore

Non ce l’ha fatta la donna di 37 anni residente a Trigolo che due giorni fa era stata soccorsa presso la propria abitazione in seguito a un malore provocato dall’utilizzo di sostanze stupefacenti. La donna, che si era sentita male dopo l’assunzione di una dose forse tagliata male, o comunque troppo forte per lei, era stata ricoverata nel reparto di rianimazione dell’Ospedale Maggiore di Crema. E lì è rimasta, per un giorno, a lottare tra la vita e la morte.

Si è spenta nel pomeriggio di giovedì, senza riprendere conoscenza. Sono intanto in corso le indagini, da parte dei Carabinieri di Castelleone, per cercare di risalire allo spacciatore che le ha venduto la dose fatale. In contemporanea sono state disposte le analisi per capire se ad ucciderla è stato un eventuale prolungato uso di droghe oppure se è stata proprio quella dose in particolare. Intanto sale l’allarme per l’utilizzo di sostanze stupefacenti, che continua a crescere in maniera preoccupante, così come, confermano le autorità sanitarie, aumentano anche i ricoveri e i morti per droga.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti