Commenta

Elezioni provincia, affluenza
al 59,68%. I piccoli comuni
i meno presenti alle urne

ORE 20,00 – Sono stati in totale 780 (su 1.307) i grandi elettori che hanno partecipato alle votazioni per eleggere il nuovo presidente della Provincia. Una contesa che vede contrapposti Rosolino Bertoni (centrodestra) e Mirko Signoroni (centrosinistra). L’affluenza si è quindi attestata al 59,68%. La fascia D (Casalmaggiore, ndr) ha raggiunto un’affluenza del 94,12%: in pratica hanno votato 16 elettori su 17. Ripresa invece per quanto riguarda le città di Cremona e Crema (Fascia E) che avevano chiuso la mattinata con percentuali di partecipazioni abbastanza basse, ma alla chiusura dei seggi erano andati al voto 46 aventi diritto su 58 (79,31%). Rimasti al palo, di fatto, invece i piccoli comuni con un’affluenza del 53,53%. Ora comincerà lo spoglio per decretare chi, tra Bertoni e Signoroni, avrà vinto la contesa elettorale.

ORE 16.00 – Rimane sostanzialmente stabile il numero dei votanti alle elezioni per il presidente della Provincia di Cremona. Tra le 12.00 (ora del primo rilevamento, ndr) e le 16.00, infatti, non si è raggiunto il 50% degli elettori, con l’affluenza che si è fermata al 46,98%, Di fatto poco più di 3 punti percentuali (3,37%) rispetto al dato fatto registrare in mattinata. I seggi rimarranno aperti fino alle 20.00, dopodiché inizierà immediatamente il conteggio delle schede che determinerà chi tra, Rosolino Bertoni (centrodestra) e Mirko Signoroni (centrosinistra) sarà il nuovo presidente della Provinicia.

ORE 12.00 – Alle 12.00 di oggi, domenica 25 agosto, si attesta al 43,61% l’affluenza alle elezioni per il presidente della Provincia che vede in campo Rosolino Bertoni (centrodestra) e Mirko Signoroni (centrosinistra). Su 1307 grandi elettori (tra sindaci e consiglieri comunali), si sono recati alle urne in 570, tra cui i sindaci di Cremona Gianluca Galimberti e di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni. A livello di geografia del voto, invece, sono gli elettori della fascia D (Comuni da 10.001 a 30mila abitanti) che comprende il solo comune di Casalmaggiore, a far registrare l’affluenza relativa più alta: 70,59%. I comuni più grandi – Cremona e Crema – hanno finora portato alle urne solo 20 grandi elettori su 58 (34,48%, la percentuale relativa più bassa). Uniforme, invece, l’affluenza per le altre fasce che si attestanto intorno al 43%.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti