Commenta

Incassata la fideiussione di
Crema2020. Sindaco: 'Perso
neanche un cent dei cittadini'

Lo scorso 19 luglio, la Tesoreria Comunale ha registrato il versamento della somma di 132.744,49 euro relativa all’escussione della polizza fideiussoria depositata dalla società Geo-Cantieri alla stipula del contratto a garanzia dell’anticipazione, secondo norma, del 20% dell’importo alla consegna dei lavori di Crema2020.

Come già comunicato nel mese di maggio, a seguito delle contestazioni sollevate come Stazione Appaltante in merito al cronoprogramma non rispettato e alla manifesta impossibilità della Geo Cantieri di proseguire coi lavori, il contratto è stato risolto in danno; la somma di 132 mila euro risultava, a tal punto, indebitamente incassata da Geo Cantieri: da qui la procedura di escussione attivata dagli uffici comunali con il supporto dell’avvocato Zoppolato, che ha assistito l’Amministrazione in fase di risoluzione, e andata a buon fine con il pagamento da parte della compagnia assicuratrice.

Resta ancora aperta invece la escussione della garanzia generale depositata da Geo Cantieri, ma semplicemente perché essa copre, nel caso specifico, eventuali danni determinati dalla nuova assegnazione delle lavorazioni e gli stessi debbono ancora essere valutati e quantificati. Ci si è pertanto limitati, al momento, ad aprire il sinistro con l’assicurazione.

Dopo la risoluzione del contratto per inadempimento di Geo Cantieri e la riassegnazione del cantiere, alle medesime condizioni economiche, alla ditta bergamasca 3V”, commenta il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, “si chiude positivamente anche la partita di ordine economico-finanziario, con la restituzione delle somme, a suo tempo legittimamente anticipate a Geo Cantieri ma poi indebitamente trattenute dalla società, che ha abbandonato le lavorazioni. Nemmeno un centesimo dei cittadini è andato perduto, a riprova della correttezza, della serietà e della linearità con cui si è mossa l’Amministrazione, sia nella sua componente politica sia in quella più tecnica. Lo voglio
rimarcare”, aggiunge, il sindaco, “perché ancora sento risuonare le polemiche stucchevoli ed infamanti di coloro che adombravano chissà quali opacità e incapacità a carico di membri di giunta e dei dirigenti comunali, mentre i fatti oggi dimostrano ampiamente e senza alcun dubbio che la partita è stata giocata nel modo più corretto e responsabile, con la massima attenzione ai denari dei cittadini. Andiamo avanti coi fatti, lasciando ad altri le parole al vento”.

© Riproduzione riservata
Commenti