Commenta

Ad agosto torna
'Tortelli&Tortelli':
novità in arrivo

Novità in arrivo per la VI edizione di Tortelli&Tortelli. Assegnata l ‘organizzazione alle tavole Cremasche, unica associazione partecipante al bando, quest’ anno ci saranno alcune novità. Apertura solo serale, anche per i tortelli da asporto e collaborazione con la Pro Loco ed il Comune per gli eventi collaterali

Saranno ancora le Tavole cremasche, unica assciazione partecipante al bando pubblico indetto dal comune, ad organizzare la sesta edizione di “Tortelli&Tortelli”, la manifestazione gastronomica più famosa della città che mette al centro il patto tipico cremasco, dal 14 al 18 agosto in piazza Aldo Moro. Tra le principali novità fa sapere Chicca Coroneo, associata delle Tavole Cremasche, l’apertura solo serale della kermesse. Tranne il sabato e la domenica.

Nelle edizioni precedenti si potevano comprare i tortelli da asporto o fermarsi a pranzare anche durante il giorno. Quest’anno gli organizzatori hanno preferito concentrasi solo la sera (dalle 18.30 in poi), almeno dutrante i giorni infrasettimanali.

Per quanto riguarda il programma di intrattenimento – concerti, mercatini e iniziative varie – la Pro Loco, braccio operativo del comune, collaborarerà con le tavole cremasche anche se non è ancora stato stabilito a chi competa l’ organizzazione degli eventi. L’ipotesi più probabile è che non ci si affidi più ad un palco fisso in piazza con musica tutte le sere; piuttosto si sta pensando ad una serie di concerti nelle varie piazze per far scoprire le bellezze della città ai turisti che accorreranno per la manifestazione.

Resta l’impronta ecologica dell’evento: tutto il materiale sarà ecocompatibile nel rispetto della sostenibilità ambientale. Vista la mole di rifiuti che si producono in quei giorni sarà utilizzato solo materiale riciclabile al 100%.

In menu, oltre ai tortelli, anche i piatti della tradizione: salva fritto, stracotto con polenta, pesciolini fritti, a cui si aggiungono proposte adatte ai bambini e ad avventori con allergie/intolleranze e/o preferenze alimentari (piatti senza glutine, senza lattosio, vegetariani). Parte del ricavato derivante dalla manifestazione che sa attrarre visitatori da tutta la Lombardia, sarà dato in beneficenza come da tradizione.

sg

© Riproduzione riservata
Commenti