Commenta

Pendolari: anche il rientro
da incubo. Un diretto in
ritardo, l'altro soppresso

Anche il rientro si preannuncia disagevole per i pendolari cremaschi. Dopo i pensatissimi ritardi di questa mattina e le cancellazioni dei convogli, dovuti al guasto di un passaggio a livello tra Crema e Casaletto Vaprio, il treno 10481 che da Milano rientra verso Cremona ha già accumulato 22 minuti di ritardo in partenza.

Il 10487, ultimo convoglio diretto da Porta Garibaldi, non effettuerà il servizio. Sui social la rabbia e la frustrazione di lavoratori e studenti.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti