Un commento

Deceduto l'organista Pasquini
L'Ac Crema esprime
vicinanza alla famiglia

Un’emorragia cerebrale. E in un attimo hanno taciuto i due organi Tamburini che aveva restaurato anno dopo anno, nella meravigliosa sala Giardino, che ha ospitato anche la registrazione dell’inno dell’Ac Crema 1908. Ci ha salutati cosi, nel suo stile discreto, Pietro Pasquini, 56 anni, portato via in un secondo. Ieri era stato ricoverato al Maggiore di Crema, ma non ce l’ha fatta.

Residente a Izano, vanta un curriculum eccezionale: diplomato in organo e composizione organistica al conservatorio di Piacenza e in clavicembalo al conservatorio di Ferrara. Era titolare della cattedra di organo a Brescia. La salma è presso la sala del commiato Gatti di via Libero Comune.

La dirigenza dell’Ac Crema 1908 e tutta la società sono vicine al dolore dei parenti e degli amici.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Simone Della Torre

    Nella Sala Giardino è presente un solo organo, costruito dall’organaro Ilich Colzani. Sarebbe opportuno verificare le informazioni, prima di scrivere.

    SImone Della Torre