Commenta

A luglio 130esimo anniversario
dalla morte di Bottesini, ma
commemorazione a settembre

Il 7 luglio 2019 saranno passati esattamente 130 anni dalla scomparsa di Giovanni Bottesini, nato a Crema nel 1821 e deceduto a Parma nel 1889.

Ma in città non si svolgerà nessuna commemorazione, nessun momento dedicato al grande contrabbassista e compositore, nonché direttore d’orchestra. Diplomato a Milano nel 1839 l’anno seguente iniziò la carriera di musicista che lo portò in giro per l’Europa e Oltreoceano, negli Stati Uniti. Poco prima di morire, dietro interessamento di Giuseppe Verdi, venne nominato direttore del conservatorio di Parma.

Dall’associazione a lui dedicata, presieduta da Francesco Donati, fanno sapere che, un po’ per il periodo estivo nel quale molti sono in vacaza, e un po’ perché le forze sono impiegate per il Concorso Bottesini (in programma a settembre) e quello di Portofino, “non siamo riusciti ad organizzare una commemorazione del livello che merita questo grandissimo personaggio. E le cose, o si fanno bene, o è meglio non farle”.

L’assessorato alla Cultura precisa: “La celebrazione coincide con il concorso Bottesini. Inoltre stiamo lavorando al bicentenario dalla nascita, che si svolgerà nel 2021, la quale sarà festeggiata nel migliore dei modi”. Si preferisce dunque onorare il bicentenario dalla nascita con numerosi eventi ed iniziative legate al compositore cremasco.

© Riproduzione riservata
Commenti