Commenta

Il Bar Parco riapre i battenti
con le cooperative
Koala e Le Orme

Il Bar Parco riapre i battenti. Dopo l’improvvisa chiusa del precedente gestore, ora il punto ristoro del parco Bonaldi è nelle mani di due cooperative del territorio che hanno presentato all’Amministrazione comunale una convincente progettualità non solo per quanto concerne l’attività prettamente commerciale, ma anche per la finalità sociale.

La Koala insieme a Le Orme avranno una convenzione di cinque anni. “L’ispirazione è stata data dagli ottimi risultati della gestione del Campo di Marte – ha commentato il sindaco Stefania Bonaldi – Che tiene fortemente conto degli elementi di socialità. Finlamente il bar potrà riprendere l’attività”.

Come sottolineato anche dall’assessore al Welfare Michele Gennuso, il Bar Parco (che si lascia per strada la K voluta dal gestore precedente), “abbiamo spinto molto per la rinascita: questo luogo deve essere non solo un locale, ma anche un centro di incontro e  conoscenza”.

I rappresentanti di Koala e Orme – che si appoggia a Caritas – si sono detti soddisfatti per il risultato di riqualificazione, per il quale si è scelto di puntare sull’inclusione. L’arredo è stato infatti realizzato da una ditta che impiega il lavoro di richiedenti asilo; sono poi state assunte delle figure professionali che accompagneranno con le loro competenze il progetto sociale. Per lo sgombero e la ristrutturazione ci si è invece valsi dell’aiuto di persone con fragilità, che hanno necessità di lavorare. “Per noi è una bellissima occasione per proporre attività – ha dichiarato Manuela Leoni di Koala – speriamo possa essere anche un luogo di tirocinio per gli studenti”.

Insomma, il vero valore aggiunto del locale, come ha ricordato Claudio Dagheti di Caritas, “è la rete di soggetti del terzo settore che vi ruota attorno”.

Il bar è già operativo e sarà aperto dalle 11 a mezzanotte (o le 23, a seconda della stagione). Si potranno gustare pranzi freddi, merende e aperitivi. L’inaugurazione ufficiale si svolgerà tra qualche settimana.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti