Commenta

‘Anch'io campione’:
festa per i 40 anni
del C.R.E.

Nonostante un po’ di pioggia che ha disturbato la mattinata, si sono conclusi oggi le celebrazioni per i primi 40 anni del Centro di riabilitazione equestre “Emanuela Setti Carraro Dalla Chiesa” di Crema, con il saggio ludico sportivo “Anch’io campione”, che ha visto impegnati gli utenti del Cre, rinviato lo scorso maggio causa maltempo.

Complici gli impegni concomitanti dell’associazione Futura onlus di Cremona e della Fondazione Emilia Bosis di Bergamo, il programma della giornata è stato caratterizzato dalle performance degli utenti del Cre, dalle esibizioni degli allievi del Centro ippico Bressanelli di Crema e dalla partecipazione di Sport Insieme disabili di Lodi.

Country e carosello. La mattinata, pioggia a parte, è stata scandita dal percorso country che ha impegnato gli utenti del Cre, volto ad evidenziare i livelli raggiunti dai ragazzi rispetto a sensibilità e stimolazione sensoriale, codici comunicativi con l’animale, capacità coordinative. Nel pomeriggio, alla presenza del sindaco Stefania Bonaldi e del consigliere regionale Matteo Piloni, le premiazioni, l’angolo ristoro, l’intrattenimento musicale curato da Angelo Caravaggio, e il carosello proposto dagli allievi del Centro Ippico Bressanelli all’interno del campo in erba.

Volontari preziosi. Soddisfazione è stata espressa dal presidente del Cre Alessandro Zambelli e dal direttore Agostino Savoldi, che hanno ancora una volta sottolineato la straordinaria attività portata avanti dalle terapiste Monica Marazzi, Annalisa Corada e Ambra Nicolussi e da tutti i volontari che prestano il loro tempo nel sostenere le iniziative del Cre, senza la cui disponibilità il servizio che il Centro assicura alla comunità cremasca non sarebbe possibile.

Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti