Commenta

'57 giorni, strade di legalità':
seconda edizione del percorso
realizzato da Consulta Giovani

“Proseguendo nel percorso ideato nel 1992 da professori e studenti del Liceo Racchetti, ci impegniamo a ricordare volti, pensieri e operato di coloro che hanno agito contrastando la criminalità organizzata”. Torna l’iniziativa della Consulta Giovani di Crema “57 giorni, strade di legalità”,  un contenitore in cui ciascuna realtà del territorio può esprimere il proprio punto di vista mettendosi in gioco e contribuendo alla diffusione di una coscienza della legalità.

L’anno scorso i ragazzi hanno riqulificato largo Falcone e Borsellino e ridato luce alla targa commemorativa realizzata nel 1992. “Ripartire da un luogo simbolo permette a tutti i cittadini di conoscere, riflettere e operare in un’ottica sempre più consapevole, toccando con mano il concetto di “cittadinanza attiva”.

Quest’anno il punto di partenza necessario e imprescindibile affinché la cultura della legalità possa sempre più radicarsi è determinato dal coinvolgimento delle scuole. “Dall’inizio di maggio a oggi, attraverso lezioni interattive, video e testimonianze, siamo riusciti a coinvolgere 300 ragazzi delle scuole elementari e medie del cremasco. Abbiamo inoltre programmato due ulteriori momenti di sensibilizzazione e confronto: da giugno e fino al 19 luglio, data conclusiva di 57GSdL, verranno proiettati sulla Torre Pretoria del Comune di Crema elaborati riguardanti il tema della legalità realizzati dai giovani studenti delle terze medie di Ombriano; mentre tra ottobre e novembre 2019 si svolgeranno incontri con l’ex Magistrato Gherardo Colombo, Fiammetta Borsellino (figlia del Magistrato Paolo) e Anna Magri, mamma che ha vissuto e vive la drammaticità della Terra dei Fuochi.

L’inaugurazione di 57GSdL avrò luogo giovedì 23 maggio alle ore 20.45 in Largo Falcone e Borsellino (o, in caso di pioggia, in Sala Pietro da Cemmo). In tale occasione, frasi e riflessioni in ricordo delle vittime della Strage di Capaci saranno accompagnate dall’Orchestra CreMaggiore.

Gli altri appuntamenti saranno i seguenti:

  • 21 giugno: conferenza con la presidente della commissione regionale Antimafia Monica Forte e
    il sottosegretario agli interni Luigi Gaetti. Siamo in attesa di risposta dal presidente della
    Commissione Antimafia Nicola Morra. Parteciperà, inoltre, un rappresentante dell’osservatorio
    sulle mafie CROSS dell’Università degli Studi di Milano (Nando Dalla Chiesa o altro
    ricercatore). Largo Falcone e Borsellino. Ore 21.00 ( in caso di pioggia ci sposteremo presso la
    Sala dei Ricevimenti del Comune di Crema)
  • 28 Giugno: “Mafia e Impresa al sud”. Nino De Masi, imprenditore sotto scorta che opera nel
    porto di Gioia Tauro, racconta la sua esperienza di resistenza e impresa. Incontro a cura
    dell’associazione RinasciMenti e di Consulta Giovani Crema. Luogo da definire
  • 26 Giugno- 6 Luglio: mostra rinascimenti sul viaggio in Calabria. Sala Agello
  • 4 luglio: il giudice di Cassazione Bruno Giordano parla del Caporalato insieme a Caritas Crema.
    Ore 21 Largo Falcone e Borsellino (in caso di maltempo sala dei ricevimenti)
  • Inizio luglio: biciclettata contro la mafia. Partendo da Crema, raggiungeremo un bene confiscato
    alla mafia nel territorio cremasco insieme al Presidio di Libera Cremasco e a FIAB
  • 13 o 14 Luglio: Lucio Musolino, giornalista de Il Fatto Quotidiano, parla della struttura della
    ‘ndrangheta e dei rapporti con la politica. Ore 21.00 Largo Falcone e Borsellino (in caso di
    maltempo l’evento sarà in Sala dei Ricevimenti).
  • 19 Luglio:
    – Mattina: murales della legalità
    – Sera: commemorazione conclusiva in largo Falcone e Borsellino, ore 21.00
  • In data da definirsi, incontro con le Camere Penali di Cremona

© Riproduzione riservata
Commenti