Commenta

Natura: concerto-spettacolo
per dire Grazie! Al Teatro San
Domenico venerdì 24 maggio

Il grazie è una parola importante, da pesare, da dire in momenti speciali. Allora deve essere altrettanto speciale la serata in cui celebrare il tema della XXI edizione del Franco Agostino Teatro Festival dedicata alla Gratitudine. L’appuntamento è per venerdì 24 maggio alle 21, al teatro San Domenico, per il concerto-spettacolo Natura, che vedrà in scena oltre un centinaio di piccoli musicisti, coordinati da un team di professionisti, per un momento di magia e coinvolgimento allo stato puro. Perché Natura? Lo descrive il direttore artistico del festival e regista della serata Nicola Cazzalini: «Un concerto, un evento speciale per dire grazie alla Terra che è Madre, grazie alla Natura che osserva e regala un respiro che apre all’Infinito, grazie al Tempo che con il passare cadenzato delle sue stagioni muove lento ingranaggi invisibili. ‘Natura’ è un concerto che racconta lo stupore della vita che ci circonda, è un racconto che riflette la bellezza del mondo e regala il modo più spontaneo di dire: ‘Grazie!’. Negli anni il concerto del Franco Agostino Teatro Festival ha saputo diventare un evento unico, composito, che sa far dialogare musicisti giovanissimi di diverse provenienze e una narrazione teatrale che lega sapientemente la struttura della serata con poesia, leggerezza e desiderio d’incanto».
Diretti dai maestri Eva Patrini e Carlo Taffuri, saranno sul palco i giovanissimi musicisti di molte scuole e importanti realtà del territorio e della Lombardia: l’Associazione Musikademia di Vanzaghello; la Classe V della Scuola Primaria di Credera Rubbiano; I Piccoli Musici Estensi dell’Associazione ImmaginArte di Varese; l’Istituto Musicale “L. Folcioni” di Crema; la Junion Band Scandolara Ripa d’Oglio dell’Unione Lombarda dei Comuni Oglio-Ciria e la Junior Band del Corpo Bandistico “G. Verdi” di Ombriano.
Orchestrazioni di Francesco Maria Ferrario.

Ma non sarà solo la musica a stregare il pubblico, perché sul palcoscenico del teatro cittadino saliranno veri e propri talenti della danza, della recitazione e dell’arte circense. Tra questi: L’Accademia di Danza di Crema; l’Associazione culturale I Guastafeste; la Compagnia Omphaloz e la Compagnia Teatroallosso; lo Spazio Circo Bergamo e gli Swingari.

Le coreografie sono affidate a Denny Lodi, mentre drammaturgia e regia, come detto, a Nicola Cazzalini. L’intera direzione musicale (oltre al ruolo di riferimento per l’orchestra) ai maestri Eva Patrini e Carlo Taffuri e il coordinamento del progetto a Irene Alzani.
La serata è resa possibile dalla sponsorizzazione unica di Simecom, che il Fatf ringrazia, insieme al Consiglio della Regione Lombardia per il patrocinio con contributo e alla Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona e al Comune di Crema per il patrocinio.

E proprio per Simecom, il direttore commerciale Stefano Guazzo commenta: «Abbiamo iniziato l’anno scorso a sostenere il FATF e la sua Energia ci ha letteralmente travolti e conquistati. E’ difficile trovare Associazioni Culturali senza scopo di lucro che promuovano il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza con questo entusiasmo. Oseremmo dire che il FATF sia unico nel suo genere ed essendo come Simecom una realtà molto radicata nel territorio, siamo felicissimi di sostenerlo. Per questa serata di chiusura abbiamo riservato alcune soprese energetiche che non possiamo assolutamente rivelare, però vi regaliamo un’anticipazione: è stato ideato anche un gadget a tema che verrà donato a tutti i partecipatati. Inoltre, nella giornata di mercoledì, ci sarà ‘lo specchio magico Simecom’ un intrattenimento giocoso che regalerà una simpatica foto ricordo ai ragazzi»

 

Un grazie, come va anche alla Fondazione San Domenico per aver ancora una volta messo a disposizione la sala teatrale, come cornice perfetta per la serata conclusiva della XXI edizione. E a Elena Taino, per l’allestimento floreale.

Al termine della serata, grazie alla generosità della famiglia Orini sarà consegnato anche il premio intitolata al cavalier Carlo Orini, masterclass di tromba, al Corpo bandistico Giuseppe Verdi di Ombriano e Crema: «La famiglia Orini ha voluto ricordare Carlo Orini con una borsa di studio rivolta si giovani meritevoli e alla musica, ricollegandosi al Franco Agostino festival. Quest’ anno, per la seconda edizione,  la scelta, sui cui particolari non si vuole andare sino alla serata del 24, non é rivolta ad una singola persona, ma ad un prestigioso corso di gruppo per giovani musicisti. In tal modo si vuole incoraggiare i giovani volenterosi e dotati», spiega Paola Orini.
Durante la serata saranno raccolte libere offerte destinate alla Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus.

Ingresso libero, fino a esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria al numero: 393/4716625 (con sms) o una mail a comunicazione@teatrofestival.it

© Riproduzione riservata
Commenti