Commenta

Agnadello: 'La Lega non
si ferma'. Presentato il
nuovo candidato Samarati

Rimanti: 'Ne esco sconfitto, ma consapevole di aver preso la scelta giusta'. A lui la solidarietà del partito
Da sinistra Gobbato, Samarati, Rimanti, Frassini, Crippa e Parisciani

“Esco sconfitto da questa vicenda, ma convinto di aver preso la scelta migliore per la mia famiglia”. Questa la dichiarazione di Luca Rimanti, ex candidato sindaco per la Lega ad Agnadello che, poco dopo la presentazione della propria lista ha dovuto ritarsi a causa di “indimidazioni sempre più pesanti”.

Rimanti ha spiegato di dover rendere conto anche al padre naturale dei bambini che vivono con lui: “Non posso permettermi di mettere a rischio la loro incolumità. Chi mi ha minacciato, conoscendo la mia situazione personale, ha saputo dove colpire”. L’ex candidato ha sottolineato come sia “convinto che lo sfidante Calderara non c’entra nulla con questa storia: non sono questi i metodi che utilizza per la campagna elettorale”.

Tutti i presenti alla conferenza stampa, che ha visto la presentazione del nuovo candidato “perché la Lega non si ferma”, ha rimarcato l’onorevole Claudia Gobbato, hanno portato la propria solidarietà a Rimanti. Da Parisciani (segretario della Lega di Agnadello, ndr) che si è detto “fiducioso nel lavoro delle forze dell’ordine per l’individuazione dei colpevoli”; all’onorevole Rebecca Frassini e il collega Andrea Crippa che hanno definito questi atti “gravissimi, che non si devono ripetere”. Crippa ha poi portato la propria testimonianza: “Sono abituato, soprattutto in quest’ultimo periodo, a girare al Sud. Non mi è mai capitata una situazione del genere. La Lega – ha proseguito – lotta da sempre contro i metodi mafiosi e fomentatori di odio”.

Anche il nuovo candidato, il 28enne Stefano Samarati, ha dimostrato vicinanza a Rimanti e ha ringraziato il partito “per avermi scelto per continuare questa battaglia. Nonostante la grave situazione abbiamo scelto di non perderci d’animo e di lottare per perseguire l’obiettivo con determinazione e coraggio”. Il programma e i componenti della lista non cambiano, e l’appello è ai cittadini: “Se vogliamo cambiare questo paese abbiamo bisogno di voi”.

Crippa ha chiosato definendo Agnadello “Comune simbolo per conquistare queste Amministrative”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti