Commenta

Picchiano postino perché
pensano fotografi le mogli
in abito islamico: denunciati

(foto Sessa)

Il 27 febbraio avevano aggredito a Soresina un postino di 36 anni perché incolpato da due uomini, E.E.A. del 1980 e B.A. del 1973, entrambi operai, nati in Egitto e residenti in città, di aver ripreso le rispettive mogli che stavano transitando in quella località indossando abiti islamici. I due uomini avevano improvvisamente aggredito e strattonato il dipendente di Poste Italiane che, in realtà, nel corso del tragitto di consegna della corrispondenza aveva effettuato una sosta per scattare col proprio cellulare alcuni selfie e fotografare il paesaggio circostante. In particolare, il portalettere era stato fatto cadere dal suo ciclomotore, con cui cercava di allontanarsi per proseguire il servizio, ma era comunque riuscito a divincolarsi e a raggiungere il Pronto Soccorso per le cure del caso (consistenti in ‘contusioni varie’, ndr) e a denunciare il fatto ai Carabinieri che, dopo accurati accertamenti, sono riusciti a dare un’identità ai due aggressori e a delineare l’accaduto. I due operai sono stati quindi denunciati per lesioni aggravate in concorso, danneggiamento e violenza privata in concorso, resistenza ad incaricato di pubblico servizio e interruzione di pubblico servizio.

© Riproduzione riservata
Commenti