Commenta

'Vela x tutti' con il
Rotary Club e
l'Associazione Vela Crema

Una barca a vela in piazza Duomo a Crema. E attenzione: una barca davvero speciale. Non solo perché arriva dall’Australia, ma soprattutto perché permetterà a tante persone con disabilità fisica o psichica di avvicinarsi all’arte di scivolare sull’acqua sospinti dal vento.

L’idea è dell’Associazione Vela Crema, che ha base nautica a Moniga del Garda (Brescia) e che ha ideato il progetto “Vela x Tutti”, ma il sostegno economico per concretizzare il progetto viene dal Rotary Club Crema e dal Rotary Club Soncino e Orzinuovi.

C’è grande attesa per questo sabato 13 aprile: l’Hansa 303 – questo il modello della deriva – arriverà in piazza Duomo a Crema nella tarda mattinata, e lì rimarrà esposta per tutto il pomeriggio.

Alle 18, poi, il momento ufficiale: preceduta da mezz’ora di concerto offerto dall’Orchestra di fiati “Il Trillo” di Crema, che inizierà a suonare alle 17.30, si terrà la presentazione ufficiale del natante: per l’Associazione Vela Crema interverranno la presidente Britta Sacco e Sergio Pariscenti, responsabile tecnico e istruttore Fiv (Federazione italiana vela), mentre a portare il saluto dei due Rotary saranno i presidenti Alfredo Fiorentini (Crema) ed Enzo Montini (Soncino Orzinuovi). Confermata anche la presenza del sindaco cremasco Stefania Bonaldi, nonché di altri rappresentanti della città, del mondo velico e dell’organizzazione rotariana. Oltre, ovviamente, a diverse associazioni di persone con disabilità.

“Grazie al generoso contributo dei due Rotary Club – commenta Britta Sacco, presidente dell’Associazione Vela Crema – il nostro circolo velico ha raggiunto un ambizioso traguardo, che si era prefissato già da tempo, ovvero quello di riuscire a portare in barca a vela anche i disabili e insieme a loro accompagnatori normodotati. Un progetto socio-sportivo legato alla promozione e all’insegnamento dello sport della vela e finalizzato all’integrazione!”

Solo allora verranno svelati i dettagli dell’Hansa 303, molto più che una barca: un prezioso strumento che farà dello sport velico un formidabile mezzo d’inclusione sociale, sottolineandone nel contempo la sua sostenibilità ambientale.

Successivamente l’appuntamento per tutti sarà giovedì 25 aprile, presso il porto di Moniga del Garda, dove alle 15 è programmata la suggestiva cerimonia del varo. Per favorire la più ampia partecipazione possibile dei cremaschi, i due Rotary stanno pensando all’organizzazione di un pullman aperto a tutti: chiunque potrà prenotare la partecipazione scrivendo a segretario@rotarycrema.it oppure iscrivendosi direttamente sabato presso l’esposizione della barca.

I costi saranno comunicati al momento dell’iscrizione, in base al numero dei partecipanti.

© Riproduzione riservata
Commenti