Commenta

CR. Forma: gli studenti
a scuola a
New York City

Una settimana di apprendimento intensivo oltreoceano per 14 studenti frequentanti il IV Anno di Tecnico di Cr. Forma, sede di Crema. Gli alunni, accompagnati dai docenti Marina Lazzari, Andrea Puddu e dal Direttore di Sede Chiara Capetti hanno passato una settimana a New York City, seguendo un programma ideato nell’ambito del progetto di internazionalizzazione “Open your Mind” del Centro di Formazione Professionale.
Partendo dall’attività formativa in aula, attraverso le lezioni di Storia, Lingua inglese, Economia e Diritto, gli alunni hanno visitato la Big Apple in giornate divise per aree tematiche. La visita di istruzione ha portato i ragazzi a vivere una full immersion al 9/11 Memorial del World Trade Center, una giornata ad Harlem, la comunità afroamericana più nota degli Stati Uniti con la visita allo Schomburg Center for Research in Black Culture, una giornata alle Nazioni Unite ed una alla Columbia University. Non sono poi mancati i momenti dedicati a luoghi prettamente turistici come Times Square, Central Park, il Brooklyn Bridge con la Brooklyn Promenade, Union Square, Grand Central Station passando per i quartieri di Williamsburg, Soho, Little Italy, Chinatown e la 5th Avenue. “La partecipazione ed il coinvolgimento degli alunni prima e soprattutto durante tutta la durata dell’esperienza– dice Chiara Capetti, Direttore di Sede- hanno confermato, di nuovo, come la direzione presa dalla nostra scuola sia in assoluto quella giusta. Dare fiducia ai ragazzi, permettendo loro di avvicinarsi ad esperienze importanti all’estero e responsabilizzandoli rispetto all’opportunità che viene loro offerta, aiuta ad innalzare il livello di prestazione scolastica durante l’intero percorso e permette ai docenti di lavorare in sinergia, attraverso unità formative interdisciplinari che si concretizzano in momenti di didattica all’estero. Un ringraziamento particolare va a tutte le famiglie degli allievi coinvolti, che da diversi anni ci supportano e credono in questo progetto ambizioso, affidandoci i loro figli e motivandoli a partecipare ad un’esperienza scolastica che allarga l’orizzonte dei ragazzi e dei docenti e che ha aperto la strada verso un nuovo continente con la sua frenetica New York City”. Basta parlare con i ragazzi rientrati da pochi giorni a scuola, per capire il forte impatto emozionale ed il valore che hanno avuto le giornate passate nella Grande Mela!

© Riproduzione riservata
Commenti