3 Commenti

Riqualificazione di piazza
Garibaldi presto realtà:
'La restituiremo ai cittadini'

Presentato il progetto definitivo, nel quale sono stati inseriti alcuni suggerimenti arrivati dalla Consulta dei Giovani e dalle associazioni di Categoria. Entro l'estate il cantiere.

Presentato il progetto definitivo di piazza Garibaldi, quello su cui “ci siamo confrontati molto in Giunta e con i consiglieri di Maggioranza, ma per il quale abbiamo tenuto conto anche di idee e suggerimenti arrivati dall’esterno”, come ha spiegato il sindaco Stefania Bonaldi. La piazza così riqualificata, tiene conto del progetto comunale (parte centrale), oltre al contributo della Consulta Giovani (zona dietro la statua e parcheggi) e di Asvicom (ciclabile e plateatico dopo Porta Serio).

Sarà una piazza “all’italiana”, cioè più vuota che piena. “un concept di semplicità ed eleganza”, ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Bergamaschi, pensata per esaltare la bellezza architettonica dei palazzi e dei monumenti circostanti. L’arredo urbano sarà prossimo agli elementi di seduta, sobrio anch’esso, così come la pavimentazione. Nessuna nuova illuminazione, ma le sedute in pietra verranno valorizzate da alcuni led, così da creare atmosfera nelle ore serali.

La differenza con quanto svelato lo scorso dicembre è la decisione di inserire un filare di alberi lungo la parte dei negozi sotto il palazzo ad archi, accostandovi un modulo – sempre di pietra identica a quella del basamento della statua di Garibaldi – più semplice e lungo; alla parte opposta, permane invece l’idea originaria di una seduta di pietra con all’interno del verde. Verde che verrà replicato anche attorno alla statua stessa. Contrariamente alle prime ipotesi, la scelta andrà su un tappeto erboso di piccola altezza, più semplice da manutenere.

Questo dunque il progetto che andrà prossimamente a gara, per un quadro economico complessivo di 650.000 euro. Il cantiere dovrebbe partire quest’estate e concludersi in circa tre mesi. “Alcuni disagi per i commercianti saranno inevitabili, ma cercheremo di far sì che si lavori per step, in modo da non bloccare la piazza”, ha aggiunto l’assessore al Commercio Matteo Gramignoli. Occhio di riguardo per i commercianti dato anche da 10 stalli gratuiti (a disco orario di 30 minuti) appena dopo Porta Serio, sulla sinistra.

Altra novità sarà il varco Ztl con telecamera e i residenti potranno attraversarlo senza problemi dopo aver dato il numero di targa dell’autovettura. Tutti gli altri non residenti dovranno sottostare alla ZTL, che prevede il divieto di accesso h.24 oppure un permesso per lo scarico merci e altri casi specifici.

Piazza Garibaldi, dunque, “tornerà ad essere piazza, e non un parcheggio caotico”, ha concluso Gramignoli, cui hanno fatto eco le parole degli altri membri della Giunta, che ha affermato di aver rispettato, con questo progetto “l’impegno preso in campagna elettorale: pedonalizzare lo spazio e restituirlo ai cittadini, così che diventi luogo di socialità”.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Seba

    Crema è una bellissima cittadina a misura d’uomo percorribile benissimo a piedi o in bici , basta stare lontani dal campo di Marte ,Via Repubblica , giardini Rimembranze e Stazione Fs dove girano parecchio loschi figuri importati dalla Sinistra liberista .
    Quindi …..

  • Seba

    Fossi il sindaco oserei di più cioè liberare dalle vetture private tutto il centro storico e fare le ztl ad orario nei pressi delle scuole obbligando i ragazzi a fare sane camminate a piedi che male non fa ….

    • Bepi

      Santo subito!!!
      Concordo