Commenta

Pienone per l’accensione
dell’albero e delle
luminarie natalizie

Una piazza Duomo strapiena di cremaschi ha festeggiato la cerimonia per l’accensione dell’albero di natale e delle luminarie natalizie organizzata dall’amministrazione comunale, che ha visto la partecipazione del vescovo mons. Daniele Gianotti e il concerto del Rejoicing Gospel Choir di Alba. Nel breve saluto del sindaco Stefania Bonaldi, prima il ricordo della tragedia della scorsa notte nell’anconetano, poi la rivendicazione di una Crema, città sempre più aperta al mondo, che simbolicamente difende il presepe, con tutto quello che ci sta dietro. Anche per mons. Gianotti, preghiera e vicinanza per le vittime della scorsa notte e ringraziamenti per tutti coloro che hanno reso bella la serata, e per coloro che hanno collaborato per la realizzazione del presepe della Caritas, sistemato per l’occasione sul sagrato del Duomo, ma che troverà collocazione nel cortile del palazzo vescovile.

Aria nuova. Nelle parole del vescovo Daniele, una riflessione sui tre segni presenti nella piazza: il presepe, l’albero di natale e la stella cometa, che aggiunge il vescovo “posso vedere dal mio studio e per questo ringrazio l’amministrazione comunale”. Al di là dell’aspetto simbolico, però per il vescovo, quest’atmosfera deve trasmettere la voglia di distogliere lo sguardo dalle preoccupazioni e allargare gli orizzonti: “Lasciamoci attirare da questi segni e respiriamo l’aria nuova del Natale”, conclude il vescovo formulando gli auguri per le festività a tutta la comunità.

I ringraziamenti. Euforico l’assessore al commercio Matteo Gramignoli: nel suo intervento ha ringraziato i colleghi della giunta comunale, la pro loco, la camera di commercio, l’ufficio tecnico comunale, l’azienda Guagliata di Genova, i commercianti, ai quali da lunedì si chiederà un sostegno concreto per lo sforzo fatto. Poi, spente le luci della piazza, il coro di Alba parte con la classica “Oh happy day” e la magia del natale si accende, come le luci dell’albero di piazza Duomo e delle luminarie natalizie per le vie cittadine. Tutti con cellulare in mano a catturare il momento, prima della cioccolata calda e del vin brulè offerto dal comune e dalla camera di commercio.

Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti