Commenta

Successo per lo 'SpinOff Film
Festival che a fine novembre
approderà a Torino

Si è tenuta Sabato 27 e Domenica 28 ottobre l’ottava edizione dello SpinOff Film Festival, manifestazione dedicata al mondo del cortometraggio patrocinata dal Comune di Casaletto Vaprio e dalla Multisala Portanova di Crema.

Delle 853 opere giunte da tutto il mondo all’organizzazione, una trentina sono state selezionate per la proiezione presso la Multisala Portanova di Crema alla
presenza dei ragazzi del Liceo Artistico Munari di Crema che si è tenuta sabato mattina a partire dalle 8.15. A seguire l’incontro “Dal Cirque du Soleil a Checco Zalone”, una chiacchierata con l’attore romanenghse Pippo Crotti che ha raccontato come un ragazzo del nostro territorio è riuscito ad arrivare alla più grande attrazione itinerante del mondo e approdare poi al cinema nel film campione di incassi “Quo Vado?” al fianco di Checco Zalone. Un racconto ma non solo: durante la mattinata, Crotti ha spronato i ragazzi a credere nei loro sogni ed ha invitato un paio di loro ad esibirsi in quello che sognano essere il loro futuro. Ed
ecco l’esibizione di un rapper e di un’aspirante attrice che, vinta la timidezza iniziale, hanno dato prova di quello che sanno fare, ricevendo il plauso dei compagni di istituto e di Crotti stesso.

Alla domenica pomeriggio, presso la sala polifunzionale Chiesa Vecchia di Casaletto Vaprio, spazio poi alla proiezione e alla premiazione dei cortometraggi che si sono aggiudicati l’edizione 2018 della manifestazione, davanti ad un folto pubblico che ha applaudito le opere finaliste. Si sono aggiudicati il premio per il Miglior Cortometraggio Narrativo “Viceversa”, opera di Fabrizio Nardocci sulla totale libertà di espressione sociale e sessuale ottenuta anche attraverso il teatro. Il premio come Miglior Spot è andato a “Start the buzz”, prodotto pubblicitario commissionato dalla Camera di Commercio di Milano in occasione della Settimana della Moda Milano e diretto da Giacomo Boeri e Matteo Grimaldi, nel quale -in un tripudio di colori pastelloil glamour la fa da padrone e un gruppo di modelle si risveglia, per così dire, dal letargo per ritornare alle passerelle. Come è nella facoltà della giuria della manifestazione, sono state assegnate due menzioni speciali: al Miglior Cortometraggio d’animazione, andato a “Lungomare” dei fratelli brianzoli Davide e Daniele Ratti e al Miglior Soggetto a “Questa guerra non ci appartiene” del romano Paolo Cavallari. Il premio speciale della Consulta dei Giovani di Casaletto Vaprio è andato a “Balo”, cortometraggio “onirico” sul tema delle tragedie di migranti in mare che tentano di raggiungere il nostro Paese, diretto da Marco Di Gerlando e Ludovica Gibelli.

Al termine della cerimonia di premiazione, spazio a Gianluca “Scintilla” Fubelli, comico di Colorado attualmente in onda su Raidue a B come Sabato, il quale ha raccontato il mestiere del comico con particolare attenzione al mondo della televisione e del cinema italiano, non tralasciando riflessioni sul ruolo della comicità nella vita quotidiana soprattutto in questo periodo in cui si ride poco. “Siamo molto soddisfatti del successo di questa ottava edizione”, hanno dichiarato Adele
Serina e Samuele Zenone, rispettivamente PR e Direttore artistico della manifestazione. “Non ci aspettavamo un’affluenza così alta di opere per il nostro festival, segno di come la nostra manifestazione, ormai conosciuta in tutto il mondo, venga scelta dagli autori come vetrina per i propri lavori, anche grazie alla menzione che ogni anno viene fatta anche dall’autorevole dizionario dei film Morandini e alla qualità degli incontri proposti.”

A fine mese lo SpinOff Film Festival verrà presentato all’interno dello Torino Short Film Market, lo spazio del Torino Film Festival dedicato al “cinema corto” e ai festival che li promuovono, mentre l’appuntamento è per i primi mesi del prossimo anno per la nona edizione del Festival cremasco.

© Riproduzione riservata
Commenti