Commenta

Inseguiti dai carabinieri
dopo furti di moto: fermato
e arrestato uno dei ladri

Inseguiti dai carabinieri dopo una manovra che lasciava sospetto nei militari stessi, hanno terminato la fuga fuori strada, per fuggire a piedi in mezzo ai campi, con il favore delle tenebre. Uno di loro, però, è stato fermato.

E’ accaduto ieri, intorno alle 5, a Rivolta d’Adda: una pattuglia dell’aliquota radiomobile ha notato l’accelerazione di una Ford Focus blu che tentava di eludere il controllo imboccando una strada sterrata. A causa della forte velocità i sospetti sono usciti di strada e in tre hanno abbandonato l’auto scappando nei campi adiacenti a piedi.

Uno di loro, 33enne moldavo con numerosi precedenti per furto e ricettazione, è stato però raggiunto e bloccato dai carabinieri e dichiarato in stato di fermo.

Dal controllo del mezzo è emerso che questo era stato rubato in provincia di Lodia metà del mese di ottobre, mentre nel bagagliaio risultavano presenti due moto da cross smontate nonché diversi attrezzi atti allo scasso. Le moto erano appena state rubate dai garage di due abitazioni di Romanengo per un valore complessivo di oltre 10mila euro. Le vittime del furto sono state contattate e hanno sporto denuncia.

Il giovane bloccato, su cui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla procura Generale presso la Corte d’Appello di Bologna nel 2017, è stato tradotto in carcere. 

Dal veicolo sono state prese le impronte digitali per cercare di risalire ai complici.

© Riproduzione riservata
Commenti