Ultim'ora
Commenta

Flessibilità: 650mila euro
in più per edilizia
scolastica e strade

La giunta comunale ha approvato un aggiornamento per il 2018 del programma triennale dei lavori pubblici 2018-2020 forte di una variazione di bilancio che verrà proposta al Consiglio Comunale di novembre. Grazie a una flessibilità maggiore concessa dallo Stato, l’Amministrazione ha l’opportunità di spendere 650 mila euro di risorse aggiuntive per progetti che vadano a gara entro la fine dell’anno.

Questo spazio finanziario è stato così suddiviso:

  • 250 mila euro per l’adeguamento della scuola media di Via Rampazzini (criteri anti incendio);
  • 100 mila euro per proseguire i lavori di sistemazione delle coperture del Museo Civico (tetto sopra la Sala Cremonesi);
  • 140 mila euro sono destinati a manutenzione straordinaria delle strade;
  • 40 mila euro per l’incarico di verifica dello stato di conservazione dei ponti di Via Cadorna e Via Visconti;
  • i restanti 120 mila euro sono divisi tra diversi lavori più piccoli, di impiantistica, sicurezza, adeguamenti vari.

Sull’edilizia scolastica, l’assessore Attilio Galmozzi, ricorda i lavori fatti questa estate: “Un corposo investimento, di 173 mila euro, già in alcuni altri edifici scolastici, sempre nella direzione della sicurezza e della valorizzazione del patrimonio pubblico, posando pavimenti e soffitti con materiali che rispettano i nuovi criteri; l’opportunità di proseguire questi lavori su altri edifici è certamente la direzione che vogliamo prendere”.

Per l’assessore ai Lavori Pubblici, Fabio Bergamaschi, questa variazione di bilancio che verrà presentata all’attenzione del Consiglio Comunale, “è coerente con gli indirizzi politici annunciati: arricchisce azioni già prese, in particolare circa la manutenzione stradale e la sicurezza degli edifici, con opere di messa a norma e consolidamento; infine uno stanziamento ad hoc per l’incarico esterno atto a svolgere le verifiche strutturali sui due principali ponti cittadini. Lo definirei uno sforzo significativo per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini”.

© Riproduzione riservata
Commenti