Commenta

Treni più sicuri, Piloni (Pd):
'Potenziamento presidi anche
nelle stazioni Cremonesi'

“Vorremmo sapere quali sono i criteri di scelta delle cinque direttrici segnalate da Trenord al Ministero degli Interni e se la Regione intende sollecitare il Ministero degli Interni a potenziare i presidi delle Polfer su tutte le stazioni ferroviarie lombarde, tra cui quella della città di Cremona”.

Sono questi i quesiti posti dal consigliere regionale del PD Matteo Piloni all’assessore ai Trasporti di Regione Lombardia con una interrogazione a risposta scritta in commissione e che ha per oggetto proprio la sicurezza a bordo dei treni sulle linee ferroviarie cremonesi, dopo la notizia apparsa sulla stampa che nell’elenco delle tratte lombarde considerate meno sicure non figura alcuna linea del territorio cremonese.

“La linea Milano-Cremona-Mantova è la tratta ferroviaria più frequentata dai pendolari cremonesi e da molti anni su questa direttrice e non solo, si pensi anche alla Cremona-Brescia, si registrano ritardi, cancellazioni dei treni, disservizi e materiale rotabile inadeguato sia in termini di sicurezza che di decoro e in tutte le fasce orarie si registra la presenza di utenti non in possesso di biglietti di viaggio – spiega Piloni – Inoltre, vogliamo ricordare che la presenza della Polfer nella stazione di Cremona è sotto organico e garantisce un presidio minimo solo alla mattina dei giorni feriali”.

“Ancora oggi sulla tratta Cremona-Treviglio ci sono state soppressioni senza alcuna informazione per i pendolari – fa sapere il consigliere dem che conclude ricordando che “il 23 ottobre prossimo ci sarà la seduta di Consiglio regionale dedicata alla situazione ferroviaria regionale, durante la quale il presidente Fontana relazionerà in merito alle azioni che la Regione ha messo e intende mettere in campo per migliorare il servizio, ci auguriamo, anche sulle tratte dimenticate della nostra regione”.

© Riproduzione riservata
Commenti