Cronaca
Commenta

Fumo dal treno per Porta Garibaldi, i pendolari: 'Come respirare plastica bruciata'

Ancora un altro inconveniente su uno dei convogli pendolari Cremona – Milano Porta Garibaldi, via Treviglio. Questa mattina chi viaggiava sul 10458 partito da Cremona alle 6.35, ad un certo punto ha sentito un forte odore di bruciato in carrozza, come se si stesse bruciando della plastica in casa con le finestre chiuse, come descrive la situazione il cremasco Christian di Feo, del M5S. Come mostra la foto scattata alla stazione di Madignano e pubblicata sulla pagina facebook del comitato pendolari cremaschi, la fitta nebbia era causata (probabilmente) da un carrello rimasto frenato sotto la penultima carrozza del convoglio. Risolto il problema, il treno è comunque arrivato a destinazione con solo pochi minuti di ritardo.

© Riproduzione riservata
Commenti