Commenta

Asst, ascensore troppe stretto
per i disabili, Ablondi: 'Fondi
per interventi più urgenti'

L’ascensore dell’ASST di via Gramsci è troppo stretto per entrarci con la carrozzina. Un disagio non da poco per le persone diversamente abili, portato all’attenzione di Manuel Draghetti, Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle che ha provveduto ad informarsi inviando una lettera direttamente al Direttore Luigi Ablondi. “In particolare – scrive Draghetti -, le persone diversamente abili che si avvalgono di carrozzine a trazione elettrica esprimono disappunto per non poter assolutamente far uso di tale ascensore. Tanto si segnala, affinché voglia cortesemente adoperarsi, così da superare i disagi sopra richiamati. Ciò diventa ancor più urgente, se si considera l’importanza dei servizi erogati dagli Uffici situati all’interno della palazzina”.

Ablondi ha quindi spiegato di essere a conoscenza del problema, ma che allo stato attuale mancano i fondi per provvedere, dato che le risorse sono state destinate ad interventi strutturali più urgenti. Il Direttore Generale assicura, però, che le opere di adeguamento saranno pianificate tenendo conto anche delle valutazioni portate da Draghetti. Per il momento è stata data disposizione agli operatori del 1° e 2° piano di accogliere al piano terra le persone disabili.

© Riproduzione riservata
Commenti