Cronaca
Commenta

Rapina a mano armata alle Poste di Chieve. Carabinieri sulle tracce del malvivente

Foto di repertorio

Rapina a mano armata questa mattina all’ufficio postale di Chieve. Un uomo è entrato nella sede di via San Giorgio, poco dopo le nove, con indosso un berretto calato sul volto, degli occhiali vistosi e un giubbotto catarifrangente.

Si è finto un cliente e, una volta davanti allo sportello, ha puntato la pistola contro la direttrice, unica addetta presente nell’ufficio in quel momento. Il rapinatore si è fatto consegnare il denaro presente in cassa – circa 600 euro -, ed è poi fuggito (pare in direzione Casaletto Ceredano) in sella alla mountain bike con la quale era arrivato.

La direttrice, pur molto scossa, è riuscita ad allertare i carabinieri che si sono portati sul posto, dove hanno avviato i rilievi. Nel frattempo gli investigatori sono alla ricerca del rapinatore. “Stiamo perlustrando tutte le strade di Chieve e dei Comuni limitrofi”, ha assicurato il maggiore Giancarlo Carraro.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti