Commenta

Roggia Rino: esposto del
Codacons. Vani i tentativi
di contenere la schiuma

Il Codacons ha presentato un esposto presso la Procura della Repubblica di Bergamo affinché si attivino le indagini per risalire ai vandali che hanno sversato i liquami contenuti nella vasca di un’azienda agricola di Caravaggio nella Roggia Rino.

Gli autori di quello che viene definito “un folle gesto” hanno aperto le paratie delle vasche di liquame, facendo sì che questo si propagasse lungo tutti i canali e corsi d’acqua dell’Alto Cremasco, fino al fiume Serio.

“La situazione è allarmante e pericolosa -avvertono dal Codacons – E’ necessario individuare immediatamente i colpevoli”.

Nel frattempo ieri sera intorno alle 21 la protezione civile Lo Sparviere è intervenuta in supporto a ditta specializzata che presso i Giardini di Porta Serio ha posizionato barriere antischiuma nei corsi d’acqua. Presenti all’operazione il sindaco Bonaldi e l’assessore all’Ambiente Matteo Gramignoli.

I carabinieri e la forestale proseguono le indagini, mentre l’amministrazione comunale verificherà “quali sono le catene di comando e di rilancio dell’allarme in caso di danni ambientali di così grande portata e di livello sovracomunale perché è inaccettabile che i nostri servizi non siano stati avvisati né dall’Arpa, né dalle Autorità provinciali né da altra Autorità competente in materia. Abbiamo dovuto attivarci in prima persona per acquisire informazioni e questo quando ormai le rogge cittadine erano invase dallo sversamento e dalla schiuma, senza poter mettere in atto alcun intervento preventivo e precauzionale e questo è semplicemente inaudito.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti